Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus tra ansia, stress e paure: supporto psicologico gratuito tramite Skype

Iniziativa di una ventina tra giovani medici in specializzazione e psicologi laureati iscritti a scuole di psicoterapia

Supporto psicologico gratuito, rivolto a chiunque stia soffrendo in maniera particolare questa difficile situazione di quarantena forzata dovuta al coronavirus.

L'idea è venuta a tre amici medici specializzandi in psichiatria. “Non si tratta di una visita o prestazione medica, non possiamo prescrivere farmaci né gestire emergenze, questo deve esser chiaro. Si tratta invece di supporto psicologico, visto lo stravolgimento delle nostre vite, in maniera così rapida, da un giorno all'altro”, spiega Emanuele Ruggeri, 28enne di Rieti e tra i tre ideatori dell'iniziativa (gli altri due sono Camilla Vizzotto e Daniele Busatta).

Tutto funzionerà tramite Skype. Sul sito diamociunamano.com “chiunque potrà prenotare una data per un colloquio e riceverà una nostra risposta per mail. Poi l'appuntamento con il terapeuta sarà su Skype, in videochiamata”, prosegue il giovane medico. Trenta minuti di colloquio, tutto gratuito “e senza alcuna pubblicità o qualsivoglia altro fine promozionale”, assicura Ruggeri.

Funzionando via Skype - una modalità che peraltro stanno utilizzando diversi terapeuti in giro per l'Italia per continuare le sedute vista l'impossibilità degli incontri veri e propri -, l'iniziativa è rivolta a tutto il Paese.

“Ci rivolgiamo sia al personale sanitario, sottoposto a condizioni di fortissimo stress per il lavoro che viene svolto in questo momento e per i rischi connessi, che a tutti coloro che, trovandosi chiusi in casa da un momento all'altro, si trovano in situazione di sofferenza, per non poter uscire, per la sensazione di isolamento, per la solitudine, solo per fare alcuni esempi”.

Per il momento hanno dato disponibilità per i colloqui una ventina tra medici specializzandi in psichiatria e psicologi laureati alla magistrale e iscritti a scuole di specializzazione in psicoterapia "quindi tutti psicoterapeuti in formazione, con i requisiti richiesti per fare una cosa del genere" e che seguono “diverse scuole di formazione”. I colloqui sono già partiti nei giorni scorsi e proseguiranno nelle prossime settimane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus tra ansia, stress e paure: supporto psicologico gratuito tramite Skype

FirenzeToday è in caricamento