Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, Striscia la Notizia: "Ritardi nelle notifiche degli obblighi di quarantena per gli alunni"

La trasmissione ha raccolto la testimonianza di alcuni genitori ai quali la notifica è arrivata dopo lo scadere dello stesso periodo di quarantena

La trasmissione Striscia la Notizia ha denunciato in un servizio andato in onda nelle scorse ore alcuni ritardi di notifica da parte dell'Azienda Usl Toscana Centro nei confronti di alcuni genitori i cui figli dovevano essere sottoposti a periodi di quarantena, e non andare più a scuola.

La trasmissione ha intervistato alcuni genitori. Una madre denuncia che a lei la lettera di notifica è arrivata l'11 novembre, quando il periodo di quarantena per la figlia, e quindi la richiesta di assentarsi da scuola in quel periodo, avrebbe dovuto terminare, come mostrato dalla lettera ricevuta dalla madre, il 9 novembre. "Stessa cosa - dice la madre -, è successa alle famiglie degli altri 26 compagni di classe".

Nei giorni scorsi la trasmissione ha scritto alla Asl. Il 25 novembre ha avuto una risposta nella quale l'Azienda sanitaria scrive che "i ritardi sono dipesi dalla crescita verticale della curva epidemica (in quei giorni, ndr) [...] insostenibile con le risorse in campo".

L'Ausl Toscana Centro aggiunge che "il problema è stato affrontato" e che "da alcuni giorni è assicurato il tracciamento quotidiano dei casi in una percentuale superiore al 95%".

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani proprio stamani, 27 novembre, ha fatto sapere che la percentuale di tracciamento "è arrivata al 98%".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Striscia la Notizia: "Ritardi nelle notifiche degli obblighi di quarantena per gli alunni"

FirenzeToday è in caricamento