menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, all'ospedale di Santa Maria Nuova lo smartphone che monitora i pazienti 

Nuovo sistema di monitoraggio dei parametri vitali con alert che arrivano sui telefoni del personale infermieristico

All'ospedale Santa Maria Nuova di Firenze arriva un nuovo sistema di monitoraggio telematico dei parametri vitali, oggetto di una duplice donazione da parte di Fondazione CR Firenze e Fondazione Santa Maria Nuova Onlus.

Fondazione CR Firenze ha infatti acquistato, per il valore di 48.000 euro, un sistema Philips composto da quattro monitor su carrello per il posto letto e da quattro “telemetrie”, ovvero piccole strumentazioni che potranno essere indossate dai pazienti e che renderanno possibile il monitoraggio costante di alcune informazioni fondamentali, come pressione arteriosa, battito cardiaco e saturazione.

Oltre a questa tecnologia, Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, con una donazione di 60.000 euro, ha reso possibile l'acquisto di un sofisticato sistema composto dalla centrale Philips Information Center e dal sistema di notifica Philips Care Event: la prima trasmette le informazioni sui pazienti rilevate dai monitor e dalle telemetrie, il secondo invia dati e alert in modalità Wi-Fi direttamente sugli smartphone degli infermieri.

Questo complesso sistema telematico verrà dedicato al reparto di medicina, attualmente reparto Covid.

Le nuove attrezzature sono state consegnate ufficialmente questa mattina, alla presenza di Luigi Salvadori (presidente di Fondazione CR Firenze), Giancarlo Landini (presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus e direttore del Dipartimento delle Specialistiche mediche dell'Ospedale Santa Maria Nuova) e Lorenzo Pescini (direttore amministrativo AUSL Toscana Centro).

“Monitor, telemetrie e sistema di trasmissione dei dati si integreranno e si completeranno a vicenda consentendo al personale medico di Santa Maria Nuova di ottimizzare il lavoro di cura e monitoraggio: un singolo infermiere potrà monitorare fino a otto pazienti. Si tratta di una strumentazione molto utile soprattutto per quei pazienti che non sono costretti a letto ma che, potendo alzarsi e spostarsi, grazie alle telemetrie potranno essere sempre tenuti sotto controllo. Inoltre, questa tecnologia costituisce un grande supporto al lavoro degli infermieri, chiamati a svolgere molti compiti fondamentali nel corso dei loro turni: il personale potrà controllare i pazienti, attraverso le notifiche che arriveranno sullo smartphone, in qualsiasi momento e in qualsiasi punto del reparto si trovi", commenta Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento