Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus: sensi unici pedonali in centro contro gli assembramenti del weekend

Scattano anche nuovi divieti di stazionamento e di consumo di alcol in strada. Decine gli agenti in strada a controllare, Nardella: "Già discusso il piano con prefetto e questore"

Sensi unici pedonali nelle vie del centro storico durante il prossimo weekend, quello prenatalizio di sabato 19 e domenica 20 dicembre, per evitare gli assembramenti visti nell'ultimo fine settimana.

Il provvedimento è stato annunciato dal sindaco Dario Nardella questa mattina nel consueto incontro con la stampa per gli auguri di Natale (quest'anno on line) e riguarderà via Calzaiuoli, via Calimala, via Tornabuoni, via Pietrapiana.

Nel dettaglio le vie interessate dall’introduzione delle misure, con una ordinanza che sarà firmata nelle prossime ore, sono le seguenti:

- via dei Calzaiuoli nel tratto fra via Tosinghi fino a Porta Rossa. Rimangono libere per gli autorizzati le direttrici Tosinghi/Oche e Condotta/Porta Rossa. Transito pedoni a senso unico con accesso lato Piazza Duomo e uscita lato Signoria;
- Via Calimala (tratto Porta Rossa – Repubblica): transito pedoni a senso unico con accesso da Porta Rossa e uscita verso Repubblica;
- Via Tornabuoni con il senso unico da piazzetta Antinori verso piazza Santa Trinita;
- Via Pietrapiana (tratto Via Dei Pepi – Piazza Sant’Ambrogio): senso unico pedonale da Borgo La Croce verso via Dei Pepi.

Orari e giorni dei sensi unici pedonali

I sensi unici pedonali saranno realizzato con il posizionamento di transenne e segnaletica orizzontale che sarà poi cancellata.

I sensi unici pedonali saranno in vigore tra le 14 e le 20 di sabato 19 dicembre e tra le 10 e le 20 di domenica 20 dicembre.

Decine saranno gli uomini delle forze dell'ordine - una cinquantina - tra carabinieri, polizia, guardia di finanza, personale della protezione civile e polizia municipale, dispiegati in città per controllare la situazione.

Nardella: "Nessuna multa"

"Ma, per quanto riguarda i sensi unici pedonali non ci sarà alcuna multa", sottolinea e assicura il sindaco Nardella. Dunque le forze dell'ordine saranno impiegate per "agevolare" il rispetto del provvedimento.

Il piano, ha fatto sapere il sindaco, è già stato discusso con la prefetta Guidi, il questore Santarelli ed il comandante della polizia municipale Tinella. "Firmerò un ordinanza specifica nelle prossime ore", rende noto Nardella.

"Sarà un week end più ancora più impegnativo di quello scorso (quando le folle nei centri storici di tutta Italia hanno fatto alzare il livello di allerta, ndr). Sperimenteremo per la prima volta a Firenze una misura già attuata con successo in città come Milano, Verona, Pesaro", prosegue il sindaco.

Sarà una misura insomma per "agevolare la fluidificazione" delle persone che si riverseranno in centro per gli acquisti natalizi.

Via Gioberti pedonale

Allo stesso tempo, e negli stessi orari, sarà anche pedonalizzata via Gioberti, "ma in questo caso non scatterà alcun senso unico pedonale".

Divieti di stazionamento e di consumo di alcol

Scatteranno inoltre nuovi 'divieti di stazionamento', "sul modello di quelli fissati ad ottobre", nelle piazze della movida, dice il sindaco "nei confronti di chi intende consumare alcolici o superalcolici". I divieti di stazionamento scatteranno in piazza della Repubblica, piazza Santo Spirito e piazza Sant'Ambrogio.

In sostanza, dunque, in queste piazze non ci si potrà fermare bevendo alcol.

"Sono stati diversi ristoratori stessi che mi hanno segnalato che si formano capannelli di giovani che comprano alcol da asporto e poi lo consumano nelle piazze", spiega il sindaco.

"L’Amministrazione comunale, su indicazione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica (riunitosi questa mattina, ndr), stabilirà con una ordinanza anche il divieto di stazionamento e il divieto di consumo di bevande alcoliche in tutte le strade sopra elencate (cioè quelle dei sensi unici pedonali, ndr) e nelle zone di Santo Spirito, Sant’Ambrogio e Repubblica/Strozzi, aree cittadine caratterizzate da un alto rischio di assembramento", fa sapere la prefettura. "Chi è in coda per entrare in un negozio, ovviamente, non avrà il divieto di stazionamento", precisa Nardella.

Verso una domenica in zona gialla

Questo che arriva dovrebbe peraltro essere l'ultimo primo della 'zona rossa' che il governo dovrebbe decretare per tutta Italia, tra il 24 dicembre e il 6 gennaio.

Sabato la Toscana sarà ancora in zona arancione mentre pare ormai certo, anche se l'ufficialità si potrà avere solo dopo la riunione di domani della cabina di regia, che da domenica 20 dicembre saremo gialli. Solo per quattro giorni però: domenica, lunedì, martedì e mercoledì. Da giovedì 24 con ogni probabilità scatterà appunto la fascia rossa.

Nardella: "Non farò acquisti né sabato né domenica"

"Sarà un week end da bollino nero. Del resto se il governo tiene aperti i negozi non possiamo dire alle persone di non andare nei negozi. Il mio appello è però al buonsenso e all'equilibrio", prosegue il sindaco.

"Il mio consiglio è quello di evitare le fasce orarie troppo ingolfate, anche se è vero che chi vuole lo può fare. Come sindaco posso dire - conclude Nardella -, che io non andrò a fare compere né sabato né domenica. Comprerò fiorentino ma con la testa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: sensi unici pedonali in centro contro gli assembramenti del weekend

FirenzeToday è in caricamento