Coronavirus e mascherine, verso un nuovo prezzo di vendita

Si pensa a sanzioni per chi le vende a oltre 1,5 euro, prezzo massimo anche per gel e liquido disinfettante

Ci sarà un tetto ai prezzi di vendita di mascherine e disinfettanti. Lo si legge nelle proposte del ministero dello sviluppo economico al 'decreto Rilancio' al fine di favorire "il massimo accesso ad alcuni prodotti utili alla prevenzione e contrastare eventuali dinamiche speculative".

Secondo quanto si legge nel testo del documento di lavoro dell'esecutivo, come riporta Today.it, la proposta impone un massimo di prezzo di vendita pari a:

le mascherine chirurgiche non dovranno costare oltre 1,5 euro;
le FFP2 senza valvola 5,75 euro, mentre con valvola non oltre 6,50;
le FFP3 senza valvola andranno vendute a 6 euro al massimo e con valvola a 9,50.
Inoltre viene proposto un tetto di vendita anche per i gel igienizzanti:

un litro di disinfettante liquido a base di ipoclorito di sodio dovrà essere venduto al prezzo massimo di 7,20 euro; 500 ml a 4,80 e 250 ml a 3,80 euro.

il gel disinfettante a base alcolica non dovrà costare più di 6,40 euro il flacone da 250 ml e 3,45 per la confezione da 80 ml.

Un flacone da un litro di soluzione liquida disinfettante a base alcolica non potrà superare i 2,15 euro.

In base alla proposta si dovrebbe introdurre l'obbligo temporaneo (sino alla cessazione dello stato di emergenza) in capo ai produttori di mascherine nonché dei disinfettanti ed igienizzanti a base idroalcolica di indicare il prezzo massimo di vendita consigliato. In caso di importazione, il prezzo massimo consigliato è indicato dall'importatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si prevede per le violazioni una sanzione amministrativa (multa) e la sospensione dell'attività di vendita con la revoca dell'autorizzazione all'apertura. Ai Comuni sono demandate le attività di vigilanza e potranno trattenere il 70% dei proventi delle sanzioni accertate dalla Guardia di Finanza. Le misure potrebbero cambiare nella stesura definitiva del decreto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

  • Detenuto per tentato omicidio ferisce un agente e scappa dal tribunale ammanettato: è caccia all'uomo in città

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 19 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  •  Oroscopo Paolo Fox oggi 18 settembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento