rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Coronavirus e ponte del Primo Maggio, Nardella: “Non è tempo di scampagnate, parchi e giardini chiusi”

Il sindaco: "Dobbiamo tenere alta la guardia per uscire dall'epidemia"

"E' il 1° maggio, in periodi di normalità sarebbe l'inizio di un bel ponte. Purtroppo non è ancora tempo di scampagnate, dobbiamo tenere alta la guardia per uscire dall'epidemia e non vanificare i sacrifici fatti finora". Lo ha scritto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, in un post su Facebook.

"E' importante ricordare che a Firenze parchi, giardini, orti sociali restano chiusi. Nei prossimi giorni, in vista del 4 maggio stabiliremo le nuove modalità di uscita nel nostro Comune in attuazione del decreto del governo" ha aggiunto il sindaco.

Durante il ponte per la festa del lavoro, dunque, resta in vigore l’ordinanza che,da più di un mese, stabilisce la chiusura dei giardini per arginare la diffusione del Covid-19.

Il provvedimento, oltre a vietare gli assembramenti, vieta l’ingresso e la circolazione nei parchi pubblici e la chiusura di tutte le aree verdi delimitate come giardini pubblici, aree cani, aree gioco e impianti sportivi a libera fruizione.

Per chi trasgredisce, scatta una multa fino a 500 euro e la denuncia per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e ponte del Primo Maggio, Nardella: “Non è tempo di scampagnate, parchi e giardini chiusi”

FirenzeToday è in caricamento