Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, scatta l'obbligo della mascherina: si ritirano gratis in farmacia e nei supermercati

La Regione ne distribuirà 1,5 milioni al giorno: "Ce ne sono per tutti, non accalcatevi"

Da oggi, lunedì 20 aprile, scatta l'obbligo di indossare la mascherina in tutta la Toscana, Firenze compresa, come ha ribadito ieri lo stesso sindaco Nardella firmando un'ordinanza ad hoc, con l'obiettivo di contrastare il contagio del coronavirus.

Da oggi “chi uscirà di casa dovrà portare con sé la mascherina e indossarla in presenza di altre persone per evitare i rischi di contagio. Inoltre, vorrei ricordare che è importante mantenere il distanziamento sociale imposto dalle norme nazionali e regionali”, ha spiegato il sindaco.

In particolare l'ordinanza del sindaco richiama le disposizioni regionali sull'utilizzo obbligatorio della mascherina monouso, “in spazi chiusi, pubblici o aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente, nonché in spazi aperti, pubblici o aperti al pubblico, quando, in presenza di più persone è obbligatorio il mantenimento della distanza sociale (indicata dalla Regione Toscana in 1,8metri, ndr)".

L'obbligo non si applica ai bambini sotto i 6 anni e a chi per motivi medici non può indossarla (dietro certificato medico) e da oggi tutti gli esercizi commerciali aperti devono affiggere una locandina esplicativa.

La distribuzione gratuita di mascherine, messe a disposizione dalla Regione Toscana, per tutti i cittadini toscani, scatta oggi, lunedì, presso 1.150 farmacie e 230 supermercati della Toscana. La Regione ha annunciato che la disponibilità quotidiana sarà di 1,5 milioni di mascherine al giorno.

Oltre che in farmacia, i cittadini potranno ritirare le mascherine (5 per volta per un massimo di 30 mascherine per ciascuno al mese) nei supermercati della grande distribuzione: Coop Il Tirreno, Coop Firenze, Federdistribuzione, Conad, Esselunga, Lidl e Carrefour.

Per avere le mascherine in farmacia sarà necessario presentare tessera sanitaria o codice fiscale. Di fronte ai supermercati invece “sarà allestita una postazione, debitamente indicata e in grado di consentire il rispetto delle distanza di sicurezza secondo le normative vigenti”. Le postazioni per la distribuzione saranno attive dalle 9 alle 16.

Da Regione e Comune arrivano appelli ai cittadini di non accalcarsi, sottolineando che ci saranno mascherine per tutti.

“Invito i cittadini a mettersi in fila in modo ordinato e a distanza di sicurezza per evitare inutili e pericolosi assembramenti. Abbiamo mascherine per tutti e ognuno le riceverà gratuitamente, come è giusto che sia per un presidio che consideriamo di prevenzione primaria”, sottolinea il presidente della Regione Enrico Rossi.

Oltre a ribadire lo stesso appello, la vicesindaca di Firenze Cristina Giachi spiega che a Firenze in parallelo continuerà anche la consegna di altre mascherine gratuite a domicilio nelle case degli ultra 65enni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, scatta l'obbligo della mascherina: si ritirano gratis in farmacia e nei supermercati

FirenzeToday è in caricamento