rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, sostegno psicologico chiamando il call center del Comune

L’assessore Vannucci: “Stare a casa non è facile, siamo in emergenza anche psicologica”

Un servizio di sostegno psicologico, in collaborazione con l'ordine degli psicologi della Toscana, attivato dal Comune di Firenze, nell'ambito dell'emergenza coronavirus.

Da domani, martedì 24 marzo, chiamando lo 055 32 82 200, cioè il numero del call center del Comune realizzato per dare informazioni e compagnia agli anziani, “i cittadini e gli operatori sanitari potranno confrontarsi con gli psicologi iscritti all’Ordine della Toscana e trovare in loro un sostegno psicologico con cui far fronte all’emergenza che costringe a stare in casa e a convivere con stress, ansia e timori legati al Covid-19, tutto nel rispetto delle norme vigenti sulla privacy”, si legge in un comunicato di Palazzo Vecchio.

Sarà possibile chiamare il numero del Comune (lo scriviamo ancora, 055 32 82 200) dalle 9 alle 16.30, da lunedì a venerdì. La linea telefonica del Comune si aggiunge all’altra linea dell’Ordine degli psicologi della Toscana, dedicata esclusivamente alla informazione psicologica rivolta agli psicologi, agli operatori sanitari e ai cittadini.

Il numero messo a disposizione dal Comune andrà ad aggiungersi al 331 68 26 935, attivo tutti i giorni, compreso il fine settimana, dalle 9 alle 19.

Quest'ultima linea è realizzata grazie alla collaborazione con il Consiglio regionale della Toscana e con il patrocinio del Centro regionale di riferimento sulle criticità relazionali della Toscana (Crcr) e della Società italiana di psicologia dell’emergenza (Sipem).

“Grazie di cuore all’ordine degli psicologi e alla sua presidente Maria Antonietta Gulino per la grande disponibilità dimostrata. Da domani gli psicologi iscritti all’Ordine saranno a disposizione per rispondere alla cittadinanza in cerca di sostegno. Siamo in emergenza psicologica: stare chiusi in casa non è facile e può causare stress e instabilità nelle persone, soprattutto nei soggetti già fragili”, il ringraziamento dell'assessore comunale a welfare e sanità Andrea Vannucci.

“Alla luce della grande emergenza sanitaria Covid-19 che sta diventando anche una emergenza psicologica, ringrazio i tanti psicologi della Toscana che si sono messi a disposizione per rispondere alle necessità psicologiche dei cittadini, fornendo una rete di supporto psicologico. E grazie al Comune - dice invece Gulino -, che ha permesso di implementare la nostra prima linea telefonica".

Coronavirus, allarme violenza domestica

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sostegno psicologico chiamando il call center del Comune

FirenzeToday è in caricamento