Coronavirus: un neonato nel focolaio dell'Impruneta

Il virus forse contratto da un familiare durante una trasferta di lavoro fuori Toscana. Il sindaco Calamandrei: "Non abbassare la guardia"

C'è anche un neonato nel focolaio di nove positivi al Coronavirus scoperto dall'Asl Toscana centro all'Impruneta.

Il neonato fa parte di uno dei due nuclei familiari conviventi ora sottoposti a isolamento e, in larga parte, separati e destinati a un albergo sanitario.

Il Coronavirus, spiega la Asl, potrebbe esser stato contratto da uno dei componenti durante una trasferta di lavoro fuori Toscana.

Il focolaio di Impruneta è emerso durante un tracciamento dei contatti effettuato da parte dei servizi territoriali, a partire dai primi due casi che si sono evidenziati lo scorso primo luglio nello stesso Comune.

Sono quindi stati scoperti col tampone ulteriori 7 casi di cui 5 asintomatici e 2 pauci-sintomatici, per un totale, considerando i primi due positivi collegati, di 6 asintomatici e 3 pauci sintomatici.

I tamponi, spiega sempre la Asl Toscana Centro sul caso di Impruneta, "sono stati effettuati sui componenti di due nuclei familiari, di cui erano già risultati positivi nei giorni scorsi due membri coabitanti nello stesso appartamento dove vivono altri sette (di cui 4 minori, per un totale di 9 persone).

Di conseguenza è stata avviata l'indagine epidemiologica e il 29 giugno i contatti conviventi sono stati sottoposti a provvedimento di quarantena e a tampone nasofaringeo".

I risultati degli accertamenti diagnostici sono arrivati il 2 luglio e hanno evidenziato la positività per Sars-CoV-2 in tutti i soggetti.

Sei di queste persone hanno dato disponibilità a trasferirsi già oggi in albergo sanitario con trasporto in sicurezza con 118.

Il Comune ha attivato un servizio per il sociale per garantire l'approvvigionamento dei pasti, dei farmaci e di altre eventuali necessità.

Attualmente, conferma la Asl, nei due nuclei familiari, solo due soggetti hanno riferito comparsa transitoria di sintomi lievi.

Nell'ambito dell'indagine epidemiologica si è anche provveduto a identificare i contatti stretti e all'adozione da parte delle competenti strutture dei provvedimenti di isolamento e accertamento diagnostico.

“Non dobbiamo abbassare la guardia – dichiara il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei – dobbiamo continuare a prendere tutte le precauzioni per non rischiare nuovi contagi. Quindi mascherina e pulizia delle mani rimangono un punto fermo di buon comportamento oltre al distanziamento sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Auguro a questa famiglia – conclude Calamandrei – di uscirne quanto prima, nella consapevolezza di avere un’intera comunità vicina e solidale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento