Cronaca

Coronavirus: migranti positivi nel centro di accoglienza si oppongono al trasferimento, intervengono i carabinieri

Nel Fiorentino. I cittadini stranieri sono stati poi trasferiti grazie alla 'mediazione' dei militari. Gandola (FI): "Vicenda celata dall'amministrazione comunale"

Sette cittadini stranieri, ospitati presso il Cas di piazza Matteotti a Campi Bisenzio (FI), sono risultati positivi al coronavirus. Ad annunciarlo, l’assessore al welfare di Campi Bisenzio Luigi Ricci, durante il consiglio comunale, rispondendo a un’interrogazione di Paolo Gandola (Forza Italia), che chiedeva il motivo dell’intervento dei carabinieri al Centro di accoglienza straordinaria.

"In seguito a uno screening tra i migranti della struttura gestita dalla Caritas – dice Ricci – sono stati riscontrati sette casi di positività al Covid-19 e ciò ha reso necessario il loro trasferimento nell’albergo sanitario. Questa operazione ha necessitato l’intervento dei carabinieri per consentire una ‘mediazione efficace’".

Inizialmente, infatti, i migranti si erano opposti al trasferimento che poi pare sia avvenuto senza problemi, spiega La Nazione. Oltre ai sette stranieri anche una delle operatrici è risultata positiva, ma si è già negativizzata. Nel Cas, attivato da anni all’ex casello idraulico, al momento si trovano solo due migranti negativi ma in quarantena fiduciaria. "Queste persone dovranno fare il tampone di controllo – aggiunge Ricci – ed è per questo che davanti alla struttura ci sono ancora i sacchi rossi dei rifiuti".

Gandola (FI): "Vicenda nascosta dall'amministrazione comunale"

"La vicenda è stata celata dall’amministrazione comunale fino alla nostra interrogazione che è stata necessaria per fare piena luce sull’accaduto e per garantire quella trasparenza che ogni amministrazione ha l’obbligo di riconoscere nei confronti della propria comunità" ha commentato Gandola. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: migranti positivi nel centro di accoglienza si oppongono al trasferimento, intervengono i carabinieri

FirenzeToday è in caricamento