Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, iniziati i vaccini al Meyer: "Un regalo anche per i nostri piccoli pazienti"

La prima a ricevere il vaccino è stata una dottoressa di malattie infettive: "Una giornata di gioia"

Si chiama Leila, è una pediatra che da sempre si occupa di Malattie Infettive e anche un’appassionata studiosa di vaccini. In questi mesi è stata in prima linea nel reparto Covid del Meyer e questa mattina, 1° gennaio, alla fine del suo turno di notte, ha ricevuto, per prima tra i sanitari, il vaccino contro l’infezione da Covid-19, nel nuovo Vaccination Center del Meyer.

La dottoressa, subito dopo l’iniezione, ha sorriso e ha commentato: “E' un regalo per me, per i nostri piccoli pazienti e per i loro familiari: da medico credo che questo vaccino sia una grande opportunità e un dovere morale per noi sanitari. Oggi è veramente una giornata di gioia”.

La dottoressa è stata la prima dei 42 operatori sanitari che oggi riceveranno il vaccino nel centro che il Meyer ha allestito nell’Aula Magna dell’ospedale.

Verso un nuovo Dpcm

Il centro, che si sviluppa in un ambiente molto ampio, è stato organizzato con 2 percorsi di accettazione, 4 box separati e un’ampia “sala d’attesa osservata” dove i vaccinati attendono i 15 minuti post iniezione previsti dal protocollo.

È in questo centro che, da oggi, gli oltre 1.500 operatori del Meyer riceveranno il vaccino: come da disposizioni ministeriali, si parte con quelli al lavoro nei reparti Covid, poi con tutti gli altri operatori sanitari e, a cascata, con tutte le altre persone al lavoro in ospedale.

Sono già oltre 1.300 ad essersi prenotati. Al Vaccination Center afferiranno anche i sanitari del vicino Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica (ISPRO).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, iniziati i vaccini al Meyer: "Un regalo anche per i nostri piccoli pazienti"

FirenzeToday è in caricamento