menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: da Firenze 250mila mascherine in Cina

Il sindaco Nardella: “La città segua le parole del presidente Mattarella”

Firenze si mobilita per aiutare la Cina ad arginare il Coronavirus e dona 250mila mascherine grazie a un gruppo di imprenditori cinesi e fiorentini di cui fanno parte gli imprenditori Giorgio Moretti per conto di Dedalus e Jacopo Mazzei per conto di Florentia Village.

Dell’iniziativa ne hanno parlato ieri in Palazzo Vecchio il sindaco Dario Nardella, il console della Repubblica popolare cinese a Firenze Wang Wengang, gli imprenditori Giorgio Moretti e Jacopo Mazzei e i rappresentanti dell’Associazione generale dei cinesi a Firenze a quella dei giovani italo-cinesi.

“Firenze si conferma vicina alla popolazione cinese e alla situazione di difficoltà generata dal Coronavirus. Ringrazio Moretti e Mazzei, che hanno reso possibile questa operazione e donato le mascherine”.

“Sono orgoglioso che Firenze si metta nella scia di quello che ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a proposito delle buone relazioni tra Italia e Cina”, ha aggiunto il sindaco.

La ricerca è stata complessa poiché la domanda di mascherine è molto cresciuta con l’emergenza Coronavirus.

“Dopo diverse ricerche - spiega una nota del Comune -, ne sono state trovate 250mila, che sono state inviate a Shanghai, da dove partiranno alla volta di diverse città. Anche la spedizione e la distribuzione in Cina si sono rivelate molto complesse e per questo il sindaco ha ringraziato le autorità governative cinesi, che hanno favorito il concretizzarsi della donazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento