menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: da Firenze 250mila mascherine in Cina

Il sindaco Nardella: “La città segua le parole del presidente Mattarella”

Firenze si mobilita per aiutare la Cina ad arginare il Coronavirus e dona 250mila mascherine grazie a un gruppo di imprenditori cinesi e fiorentini di cui fanno parte gli imprenditori Giorgio Moretti per conto di Dedalus e Jacopo Mazzei per conto di Florentia Village.

Dell’iniziativa ne hanno parlato ieri in Palazzo Vecchio il sindaco Dario Nardella, il console della Repubblica popolare cinese a Firenze Wang Wengang, gli imprenditori Giorgio Moretti e Jacopo Mazzei e i rappresentanti dell’Associazione generale dei cinesi a Firenze a quella dei giovani italo-cinesi.

“Firenze si conferma vicina alla popolazione cinese e alla situazione di difficoltà generata dal Coronavirus. Ringrazio Moretti e Mazzei, che hanno reso possibile questa operazione e donato le mascherine”.

“Sono orgoglioso che Firenze si metta nella scia di quello che ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a proposito delle buone relazioni tra Italia e Cina”, ha aggiunto il sindaco.

La ricerca è stata complessa poiché la domanda di mascherine è molto cresciuta con l’emergenza Coronavirus.

“Dopo diverse ricerche - spiega una nota del Comune -, ne sono state trovate 250mila, che sono state inviate a Shanghai, da dove partiranno alla volta di diverse città. Anche la spedizione e la distribuzione in Cina si sono rivelate molto complesse e per questo il sindaco ha ringraziato le autorità governative cinesi, che hanno favorito il concretizzarsi della donazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento