menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Coronavirus: 1,5 milioni di mascherine bloccate per 5 giorni all'aeroporto

Sfogo del sindaco, due telefonate con il direttore delle Dogane e poi la situazione si sblocca

In piena emergenza coronavirus, pasticcio delle mascherine all'aeroporto Peretola di Firenze, con un duro sfogo del sindaco Dario Nardella, questa mattina, sabato, al seguito del quale la situazione si sblocca.

“La Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze ci ha informato che c'è una quantità significativa di mascherine bloccate dalla dogana all'arrivo, all'aeroporto di Peretola. Circa 1 milione e mezzo di mascherine: io dico da sindaco che se vogliamo affrontare l'emergenza con la burocrazia, con i veti, con le procedure esasperate, non risolveremo mai niente”, ha detto Nardella questa mattina a margine della consegna di 280 tablet donati dalla stessa Fondazione Cr Firenze a studenti in difficoltà economica.

“Il fatto che in un momento così drammatico un milione e mezzo di mascherine siano bloccate dalla dogana da 5 giorni ai confini è davvero francamente inaccettabile. Spero che le autorità possano intervenire e sbloccare il prima possibile questa situazione”, lo sfogo del sindaco.

Sono bastate poche ore dallo sfogo e la situazione si è sbloccata. “Ho appena ricevuto la telefonata dal direttore dell'Agenzia delle Dogane”, ha infatti annunciato il sindaco nell'edizione delle 14 del Tgr Rai della Toscana.

“Abbiamo disperatamente bisogno di mascherine e la Fondazione Cr Firenze si era attivata, ma siamo dovuti arrivare ai vertici per riuscire a sbloccare questo carico fondamentale”, ha aggiunto Nardella alla Rai.

Poi è arrivato un comunicato stampa da Palazzo Vecchio a firma dello stesso sindaco. “Ringrazio il direttore generale dell'Agenzia delle Dogane Marcello Minenna. Con due telefonate – si legge nella nota -, abbiamo risolto il problema a dimostrazione che col coordinamento e la prevenzione si possono evitare furbizie vergognose consumate sulla pelle della gente approfittando dell'emergenza”.

Il sindaco Nardella si è sentito anche con il comandante interregionale della Guardia di Finanza generale Stefano Galdino per ringraziarlo della collaborazione. Le mascherine potranno ora essere distribuite.

A questo proposito, non c'è ancora la data in cui a Firenze scatterà l'obbligo di indossarle. L'ordinanza della Regione parla di lunedì 13 aprile (a Scandicci l'obbligo parte il 12, giorno di Pasqua), ma per Firenze, visto il numero molto più alto di residenti, ci sarà con ogni probabilità una deroga (foto sopra d'archivio).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

  • Sport

    Arti marziali: la guerriera fiorentina spopola in Persia 

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento