menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, per la prima volta in Toscana isolato il virus

Risultato raggiunto dall'équipe dell’Aou senese: "Potremo valutare la virulenza e testare possibili farmaci antivirali e vaccini"

Per la prima volta in Toscana, nell'ambito dell'emergenza coronavirus, è stato isolato a Siena, dalla Unità operativa complessa di microbiologia e virologia dell’Aou senese, il virus SARS-Cov2. Lo annuncia una nota diffusa questa mattina, lunedì, dalla Regione Toscana.

Ciò è stato possibile grazie al lavoro dell'équipe guidata dalla professoressa Maria Grazia Cusi, “che ha isolato il virus in colture cellulari da un campione risultato positivo al Covid-19”, si legge.

"Un risultato importante – spiega la stessa professoressa Cusi –, che permetterà alla comunità scientifica di studiare l'agente patogeno, valutarne la virulenza e testare possibili farmaci antivirali e vaccini".

“Orgogliosi della notizia”, il commento del presidente della Regione Enrico Rossi, che ha ringraziato “i laboratori di microbiologia della Toscana che da settimane stanno compiendo un grande lavoro”.

"L'obiettivo – aggiunge Cusi –, è poter coltivare il virus su colture cellulari in quantità tali da poterlo caratterizzare ed usare per valutare l’attività antivirale dei nuovi farmaci e studiare l’efficacia dei vaccini sperimentali in vivo, su modelli animali, valutare la presenza di anticorpi protettivi in soggetti immuni. Ad oggi conosciamo la natura del virus, la sua struttura, la malattia che può causare, ma c’è ancora molto da capire. E’ un virus nuovo ed emergente e, per combatterlo, bisogna conoscere bene il nemico e dobbiamo essere preparati".

Come e dove ritirare le mascherine

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Eventi

Castello di Sammezzano: esauriti i posti per le visite del Fai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento