Coronavirus: la procura indaga su tre decessi all'ospedale di Careggi

Le vittime erano risultate negative al tampone al momento del ricovero nel reparto di Ematologia. Indagine partita da un esposto

La procura di Firenze ha aperto un'inchiesta sulla morte di tre persone decedute per complicanze da Covid-19, che erano state ricoverate nel reparto di ematologia dell'ospedale di Careggi. Tutte e tre le vittime erano risultate negative al tampone al momento del ricovero.

L'indagine è partita in seguito all'esposto presentato dal parente di una delle vittime. E anche la direzione aziendale di Careggi sta conducendo un'indagine epidemiologica per capire come il virus sia entrato in quel reparto.

Il primo decesso, relativo a una donna di 45 anni, risalirebbe al 29 aprile: la sua cartella clinica è stata acquisita dai pm fiorentini, insieme ad altri documenti che ripercorrono la sua storia clinica.

Dopo la sua morte tutti, pazienti e operatori della struttura, sono stati sottoposti nuovamente a tampone: nessuno di loro è risultato positivo.

"I controlli con tampone diagnostico - spiegano dalla direzione dell'azienda ospedaliero universitaria - all'interno di questo reparto, vengono effettuati con cadenza settimanale, sin dall'inizio dell'epidemia".

A poco più di due settimane di distanza dal primo decesso, tuttavia, si sono ammalate altre due persone: compagni di stanza, un 43enne e un 65enne. Entrambi sono poi stati trasferiti e affidati alle cure intensive, ma non ce l'hanno fatta.

"Chiediamo che venga fatta piena luce sulla morte sospetta di tre persone all'ospedale fiorentino di Careggi, pazienti con malattie del sangue infettati nonostante i tamponi negativi - chiede adesso il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia).

"La giunta regionale toscana, il Presidente Rossi o l'assessore Saccardi, devono venire in aula a riferire sull'accaduto, e tenerci informati sugli sviluppi dell'indagine interna" aggiunge Stella.

"Accanto all'inchiesta della Procura di Firenze - sottolinea il vicepresidente - scattata a seguito dell'esposto dei famigliari delle vittime, l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Careggi ha avviato un'indagine epidemiologica interna per cercare di capire come i tre pazienti possano essersi infettati nella struttura, visto che erano entrati con tamponi che accertavano la loro negatività al Covid-19".

"Occorrerà capire come sia stato possibile il contagio in ambienti in cui solitamente l'attenzione alla sterilità è molto alta da parte dei sanitari, per preservare pazienti che hanno basse difese immunitarie" conclude Stella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento