Cronaca

Coronavirus: strage di anziani nelle Rsa, terza inchiesta della procura

I magistrati indagano sulla Rsa fiorentina 'La Chiocciola"

E siamo a tre. La procura di Firenze ha aperto la terza inchiesta sui decessi di anziani pazienti nelle Rsa.

L'ultima, in ordine di tempo, riguarda la residenza sanitaria 'La Chiocciola' di via dell'Osteria a Firenze, dove si sono registrati 4 decessi di persone risultate positive al Covid-19.

L'indagine, al momento senza indagati, è stata avviata a seguito dell'esposto presentato da un familiare di una delle anziane ospiti decedute.

Altri due fascicoli sono stati aperti a seguito di esposti presentati dall'Asl Toscana Centro. Uno sulla Rsa 'Villa San Biagio' a Dicomano, dove sono morti per coronavirus 15 ospiti.

E uno sulla 'Gino Incontri' di Gambassi Terme, dove sono morti tre anziani e dove sono risultati positivi 34 ospiti su 35, 13 operatori su 26 e 5 suore su 6.

Al momento gli accertamenti sono ancora in corso e tutti i fascicoli della procura, al momento, sarebbero senza indagati nè ipotesi di reato. Al momento: perchè qualora emergessero delle responsabilità, scatterebbero immediatamente le ipotesi di omicidio colposo ed epidemia colposa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: strage di anziani nelle Rsa, terza inchiesta della procura

FirenzeToday è in caricamento