Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Coronavirus: rifiuta di mettersi la mascherina per salire sul treno, arrestato

Alla stazione di Santa Maria Novella. L'uomo ha opposto resistenza agli agenti

Un cittadino straniero, immigrato regolare sul territorio nazionale, è stato arrestato nei giorni scorsi dalla polizia ferroviaria, alla stazione di Santa Maria Novella. Secondo la ricostruzione degli agenti, pur essendo stato richiamato in merito all’obbligo di indossare la mascherina, l'uomo ha tentato lo stesso di accedere ai binari, opponendo resistenza alle forze dell'ordine.

Dal controllo è emerso peraltro che lo stesso, oltre ad essere già noto alle forze dell'ordine, era gravato dall’obbligo di soggiorno nel comune di Massa.

Sempre a Firenze, negli stessi giorni, la polfer ha arrestato un 35enne, anch’egli già conosciuto alle forze di polizia, destinatario di una misura dell’obbligo di dimora nel comune di Firenze. L’uomo, al momento del controllo, ha opposto resistenza tentando, senza riuscirci, la fuga.

Nelle ultime due settimane, più in generale, il bilancio della polizia ferroviaria registra, oltre ai due arresti, 14 indagati (perlopiù per furti) e oltre 10.500 identificati sui treni e nelle stazioni ferroviarie della Toscana. Per i controlli, sono state impiegate 623 pattuglie nelle stazioni e altre 69 a bordo treno.

In concomitanza dell’inizio dell’anno scolastico sono stati inoltre predisposti mirati servizi di controllo nelle stazioni caratterizzate dalla presenza di studenti che si spostano a bordo treno.

In particolare, sono stati rafforzati i dispositivi di vigilanza presso le stazioni di Firenze Rifredi, San Marco Vecchio, Castelfiorentino, Poggibonsi, Montecatini Terme, Pistoia e Pescia, al fine di assicurare il rispetto sia del divieto di attraversare i binari che del distanziamento sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: rifiuta di mettersi la mascherina per salire sul treno, arrestato

FirenzeToday è in caricamento