rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Coronavirus, maxi grigliata e partita di calcio degli agenti penitenziari a Sollicciano

La notizia è stata riportata da La Nazione, che ha interpellato il direttore del carcere: “In corso accertamenti”

Una maxi grigliata e una partita di calcio, nel pieno dell'emergenza coronavirus, organizzate all'interno del carcere di Sollicciano da numerosi agenti della polizia penitenziaria.

E' quello che riporta il quotidiano La Nazione, in un articolo, corredato da foto, pubblicato nel giornale in edicola oggi, mercoledì 15 aprile.

La grigliata, si legge sulla Nazione, è stata organizzata nel giorno di Pasquetta, lunedì, “da alcune decine di agenti di polizia penitenziaria con relative famiglie. Testimoni parlano della presenza di bambini, ma alcuni agenti negano che siano entrati minori in carcere”.

Il quotidiano fiorentino scrive che “una quarantina di agenti ha giocato a pallone, messo su una gigantesca grigliata”, iniziata nel pomeriggio.

La Nazione scrive poi che due agenti “in divisa, pattugliavano la zona a bordo di una Fiat Brava blu”, per scoraggiare eventuali “curiosi che, attirati dal fumo e dal chiasso, lì per lì hanno pensato a una forma di protesta in carcere. Poi hanno sentito le risate, i cin cin delle bottiglie”.

Il quotidiano ha contattato il direttore del carcere di Sollicciano Fabio Prestopino, che ha espresso “rammarico per quanto accaduto, inopportunamente e senza alcuna comunicazione né autorizzazione da parte mia o del comandante del reparto”, aggiungendo che “sulla vicenda sono in corso accertamenti interni”. Qui l'articolo della Nazione.

Coronavirus, a Sollicciano la protesta dei detenuti / VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, maxi grigliata e partita di calcio degli agenti penitenziari a Sollicciano

FirenzeToday è in caricamento