Coronavirus, Gianfranco Monti: "16 ore attaccato a una maschera con l'ossigeno. E' un film dell'orrore"

Il presentatore e conduttore radiofonico fiorentino ricoverato in terapia intensiva

Foto da FB

“Sto dalle 14 alle 16 ore attaccato a una maschera chiusa con l’ossigeno dentro fisso. Sto vivendo un film dell’orrore". E' quanto scrive l'attore, conduttore radiofonico e presentatore fiorentino Gianfranco Monti.

Monti è ricoverato in ospedale, in terapia intensiva, dopo essere stato infettato dal Covid.

Forma acuta per lui, che adesso è sotto cura e sotto costante osservazione medica.

"È tanto tanto dura. È una roba inimmaginabile amici, credetemi” confessa Monti, che è anche un grande tifoso viola, sui social.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento