Cronaca

"Revocata l'ordinanza regionale sull'attività motoria": ma è una fake news

Nelle chat e sui social gira una falsa "ordinanza numero 47" che revoca la precedente. Rossi: "Denunciamo"

Prima l'ordinanza regionale che da oggi, 1 maggio 2020, consente l'attività motoria e ciclistica in tutto il comune di residenza. Poi, ieri mattina alla Camera, le 'bordate' del premier Conte alle Regioni che hanno emanato 'misure meno restrittive' rispetto a quelle governative.

E i conseguenti dubbi pomeridiani, in regione, sull'ipotetica opportunità di ritirare l'ordinanza. Quindi, in serata, la conferma che l'ordinanza del governatore Rossi sull'attività motoria resta in vigore.

Caso chiuso? Niente affatto. Perchè adesso la Regione segnala che in queste ore sta circolando, nelle chat e sui social, una sedicente "ordinanza numero 47" con cui si revoca l’ordinanza 46, ovvero proprio l’ordinanza che consente l’attività motoria nel perimetro comunale.

"Oltre alla revoca, il testo in circolazione prevede gravi sanzioni per i trasgressori. Benché apparentemente simile alle ordinanze autentiche si tratta di un evidente falso" spiega la Regione.

Nel segnalarlo, la Regione rende anche noto che l’Avvocatura regionale è stata già investita del caso e, nella giornata di domani, sabato 2 maggio, sarà presentata denuncia alle autorità competenti per falso materiale e ideologico.

Ecco l'ordinanza FAKE: ORDINANZA_FAKE-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Revocata l'ordinanza regionale sull'attività motoria": ma è una fake news

FirenzeToday è in caricamento