Coronavirus ed emergenza casa: via al tavolo per calmierare gli affitti

Al lavoro sindacati degli inquilini e Comune di Firenze, il Sunia: “Incentivi ai proprietari per abbassare i canoni”

Un tavolo operativo con amministrazione comunale, sindacati degli inquilini, proprietari e affittuari. Per contrastare l'aggravarsi dell'emergenza casa e in particolare le situazioni nelle quali si trovano persone che non riescono più a pagare l'affitto. E' l'iniziativa che, annunciata dal sindacato Sunia, partirà a breve.

“Nell’emergenza da Coronavirus, una grande fetta di popolazione in affitto si è trovata in difficoltà nel pagare il canone di locazione. Una città già afflitta dal ‘virus’ degli affitti insostenibili - afferma Laura Grandi, segretaria del Sunia di Firenze - si trova ad affrontare una delle peggiori crisi economiche e sociali, che contribuisce ad aggravare il disagio abitativo”.

In questi mesi alla sede del sindacato sono arrivate centinaia di richieste di aiuto di lavoratori dipendenti, artigiani, partite iva, studenti fuori sede e anche piccoli proprietari che chiedevano come comportarsi di fronte alle richieste di sospensione dell’affitto.

L’attuale normativa non consente una sospensione od interruzione volontaria del canone, anche di fronte ad eventi straordinari: quindi dal sindacato è partita una proposta per l’attivazione di tavoli di crisi, con il coinvolgimento dell’amministrazione comunale.

“Un tavolo di concertazione dove procedere in sicurezza alla rimodulazione degli affitti, ‘istituzionalizzando’ una prassi che, in questo determinato momento storico, diventa un vero e proprio patto sociale tra le parti”, si spiega dal Sunia.

Per tutelare i proprietari, si pensa ad una “previsione di incentivi per i proprietari e di un fondo di garanzia per le eventuali morosità, incentivi ai proprietari per l’abbassamento del canone e per il passaggio dal canale libero al concordato: sono questi i primi provvedimenti pensati per promuovere questa attività di ricontrattazione degli affitti”.

“Questa iniziativa – commenta Grandi -, potrebbe diventare il primo vero esperimento sociale di calmierazione degli affitti in una città ad alta tensione abitativa come Firenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra multata non ci sta: "Non paghiamo, pronti a ripartire quando sarà possibile"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 18 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, Giani: "Oggi 2.336 contagiati, dati si stanno stabilizzando"

  • Coronavirus, nuova ordinanza: vietato consumare cibo e bevande sul posto e nel raggio di 50 metri 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento