Coronavirus: denunciato un locale trovato aperto in tarda serata

Serrande ancora aperte alle 23.30 nonostante la chiusura prevista dal DPCM

Continuano i controlli in città per verificare il rispetto delle regole contenute nel  decreto del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) del 9 marzo per contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. 

Durante l’attività per la verifica del rispetto delle disposizioni in materia di orari di chiusura dei locali di somministrazione, ieri gli agenti della polizia municipale hanno individuato un’attività nella zona nord della città aperta alle 23.30, ben oltre quindi l’orario delle 18 disposto nel decreto. 

Per il gestore è scattata la denuncia per l'inosservanza ai provvedimenti dell'autorità (articolo 650 del codice penale) nonché la segnalazione alla Direzione Sviluppo Economico per l'adozione di provvedimenti di sospensione dell'attività fino al termine delle disposizioni impartite dal decreto.

Coronavirus nel palazzo della Politica

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento