menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, controlli a tappeto: sarà una Pasqua con i droni

Ok al piano straordinario dei controlli, la prefetta Lega: “Il dispiegamento di forze di polizia sarà massiccio, non molliamo ora”

Pasqua con chi vuoi? Quest'anno no, Pasqua a casa in tempi di coronavirus e con i droni a svolazzare sulla città per verificare che non ci siano assembramenti o persone in giro senza motivo.

Il “piano straordinario di controllo” per le festività pasquali è stato approvato ieri dal Cosp, Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi in videoconferenza con la prefetta Laura Lega in collegamento dalla sede della prefettura di Palazzo Medici Riccardi in via Cavour.

Come si legge nel comunicato diffuso dopo la diffusione dell'incontro, è stato disposto “un massiccio dispiegamento di forze di polizia per garantire il pieno rispetto delle disposizioni adottate per il contenimento del contagio da coronavirus”.

Il piano prevede un “rafforzamento generale delle severe misure di controllo già in atto, a partire da venerdì prossimo, per evitare che il periodo pasquale e la bella stagione possano determinare un allentamento delle attuali misure di isolamento sociale”.

“Non si può abbassare la guardia proprio ora - spiega la prefetta Lega -. Mollare in questa fase significa vanificare gli sforzi fatti finora da parte di tutti. Faccio appello ancora al grande senso di responsabilità che i cittadini hanno mostrato finora. Continuate a restare a casa”.

Ad occuparsi dei controlli saranno polizia, carabinieri, finanzieri e vigili urbani. Il piano prevede anche la sperimentazione dei due droni della polizia municipale per il controllo di alcune zone della città.

Coronavirus e droni, i luoghi sorvegliati speciali

Sorvegliati speciali in particolare saranno i lungarni e i parchi dell’Anconella e dell’Argingrosso (sulle Cascine stanno già vigilando i militari dell’esercito).

I droni saranno usati dalla polizia municipale e pattuglie di vigili urbani saranno pronte ad intervenire in caso di 'scoperta' di assembramenti. La prefetta ha ricordato che anche tutte le messe e celebrazioni liturgiche si svolgeranno a porte chiuse, senza la presenza di fedeli, proprio per evitare assembramenti.

Coronavirus, la situazione nel Fiorentino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

social

Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti: ecco quando riaprono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento