Coronavirus, Nardella: “Vicini al contagio zero, ma non abbassiamo la guardia”

Il sindaco fornisce anche i primi dati sul traffico della 'fase 2': “Siamo al 55% del traffico abituale”

“Il livello del contagio è estremamente ridotto. I dati di ieri sono molto incoraggianti: sette nuovi positivi al coronavirus sul livello metropolitano, di cui cinque nel comune di Firenze. Un record (ovviamente al ribasso, ndr) mai raggiunto dall'inizio dell'emergenza. Questo ci fa capire che siamo vicini alla meta del primo giorno senza contagi”. Il giorno cioè del 'contagio zero'. Lo ha detto questa mattina il sindaco Dario Nardella, aprendo i lavori del Consiglio metropolitano, che è tornato a riunirsi dal vivo a palazzo Medici Riccardi (anche se parte dei consiglieri partecipano ai lavori connessi online).

E' lo stesso Nardella che però mette anche in guardia da facili entusiasmi. “Oggi vediamo gli effetti del comportamento dei nostri cittadini quindici giorni fa, l'importante è avere ben presente questo elemento” e “la riapertura di varie attività e anche la ripresa della mobilità dei cittadini (determinata dalla fase 2, ndr) non deve essere presa sotto gamba, ma monitorata con grande attenzione, perché sotto il profilo epidemiologico avremo i dati di questa riapertura tra un paio di settimane. E' in quel momento che si potrebbe verificare un cambio del trend del contagio (cioè un eventuale rialzo, ndr), mi auguro di no".

Il sindaco ha dato anche alcuni dati sul traffico veicolare, dopo la ripresa di alcune attività lavorative lunedì scorso, 4 maggio. E' stato registrato un netto aumento, come del resto può notare chiunque giri per la città, ma non un aumento 'drammatico' (l'amministrazione era arrivata a temere un vero e proprio caos dovuto al ricorso all'auto da parte di tutti).

“Monitoriamo con attenzione il traffico metropolitano in entrata e in uscita dai confini del comune. Ieri (mercoledì 6 maggio, ndr) siamo arrivati al 55-60% circa del traffico abituale. Stiamo parlando di 130-140mila veicoli”, ha spiegato il sindaco. Prima dell'emergenza coronavirus questo numero arrivava a circa 220mila veicoli al giorno. Quindi il traffico e l'inquinamento sono ancora quasi alla metà di un 'normale' periodo pre Covid 19.

A proposito di future riaperture, da segnalare che questa mattina il presidente della Regione Enrico Rossi ha scritto al capo del governo Giuseppe Conte per chiedere, visto il basso numero di nuovi positivi, la riapertura anticipata dei negozi in Toscana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento