Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus e scuola, Giani: "Revocare l'autonomia scolastica, serve voce unica"

Il presidente della Regione: "Per poter intervenire sugli ingressi scaglionati, del resto in tutti gli altri settori siamo in legislazione speciale"

Revocare l'autonomia scolastica agli istituti scolastici, quell'autonomia che per esempio consente ora ai singoli dirigenti scolastici di decidere sugli orari di ingresso e uscita dalle scuole.

Un tema particolarmente importante in questo periodo di emergenza coronavirus, visto che da tempo si discute di uniformare gli ingressi scaglionati nelle scuole per alleggerire il trasporto pubblico, che resta particolarmente affollato nelle ore di punta.

Molte scuole, anche a Firenze e provincia, hanno già deciso di adottare gli ingressi scaglionati ma appunto ogni istituto può 'andare da sè'. Così si spiega la richiesta di Giani, questa mattina a margine della presentazione della nuova giunta regionale ai giornalisti.

A bordo di bus e tramvia / FOTO

"Nelle misure di emergenza del governo, nel prossimo Dpcm, sia revocata l'autonomia scolastica in modo da dare la possibilità di avere indicazioni precise sugli orari di ingresso e di uscita, cosicché si possa parlare con una voce sola. Non mi interessa che si gestisca noi come Regione, va bene anche se viene gestita dal direttore dell'ufficio scolastico regionale, ma ci deve essere una voce unica", chiede Giani.

"Del resto - aggiunge il neo presidente -, mentre su tutte le altre materie siamo in legislazione speciale (lo 'stato di emergenza' deciso dal governo nazionale, ndr), l'autonomia scolastica resta in vigore e così non vi è la possibilità di fare una politica generale sulla scuola".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e scuola, Giani: "Revocare l'autonomia scolastica, serve voce unica"

FirenzeToday è in caricamento