menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Covid: Confesercenti chiede la proroga del 'piano tavolini'

Il presidente Cannamela: "Con l'obbligo di servizio al tavolo dopo le 18 necessaria più che mai"

Prorogare quello che è stato definito il 'piano tavolini', cioè la concessione agli esercenti di poter installare gratuitamente tavolini nelle adiacenze della propria attività, su strade o piazze.

E' la richiesta di Confesercenti Firenze, tramite il presidente Santino Cannamela, all'amministrazione comunale. L'ordinanza scade tra meno di due settimane, il 31 ottobre, da qui la richiesta di fare presto. Soprattutto ora che, dopo l'ultimo Dpcm anti coronavirus firmato dal presidente del consiglio Conte, dopo le 18 è possibile solo la somministrazione ai tavoli, mentre diventa vietata la consumazione al bancone o in piedi.

"Abbiamo scritto all'amministrazione per chiedere una formale richiesta di proroga, almeno fino al prossimo 31 dicembre, delle quasi mille 'autorizzazioni tavolini' concesse gratuitamente, anche a seguito delle disposizioni del governo nazionale, nel periodo immediatamente successivo al lockdown di marzo/maggio”, spiega Cannamela.

“Facciamo presente che il  'decreto agosto' prevede già questa possibilità, stabilendo una apposita forma di compensazione economica per le amministrazioni comunali disponibili a prorogare gratuitamente il provvedimento", aggiunge il presidente di Confesercenti Firenze.

"Sarebbe - conclude Cannamela -, un importante segnale di attenzione e anche un concreto strumento di sostegno che ha tenuto in piedi, negli ultimi mesi, tante attività rivelarsi decisivo nell’evitare tante chiusure ed ulteriori processi di riduzione del personale".

Dpcm: che succede ai ristoranti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Eventi

Castello di Sammezzano: esauriti i posti per le visite del Fai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento