Coronavirus: i due turisti cinesi ricoverati a Roma sono stati due giorni a Firenze

La Asl Toscana: "Improbabile che possano avere contagiato altre persone"

I due cittadini cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma perché contagiati dal Coronavirus, marito e moglie di 67 e 66 anni, hanno soggiornato due giorni a Firenze, nei giorni scorsi. Lo comunica la Regione Toscana, che ha già attivato una task force regionale e disposto l'immediata attivazione di un'indagine epidemiologica, per individuare le eventuali persone che sono venute in contatto con loro.

"E' giunta alla Regione notizia ufficiale che i due cittadini cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma con positività al coronavirus sono passati da Firenze, dove hanno soggiornato due giorni. La Regione ha immediatamente attivato l'indagine epidemiologica, per individuare i possibili contatti a rischio (contatto stretto, ravvicinato e continuo)", si legge sul sito della Regione.

"E’ improbabile - dichiara però il dottor Danilo Tacconi, direttore di Malattie infettive Asl Toscana sud est - che i due cittadini cinesi possano aver contagiato altre persone nelle varie città visitate, perché il virus si trasmette solo con un contatto molto ravvicinato (“contatto stretto”), con il quale si intende, secondo le indicazioni ministeriali: esposizione dovuta ad assistenza sanitaria, compresa assistenza diretta a pazienti affetti, lavorare con operatori sanitari infettati, visitare pazienti o permanere nello stesso ambiente di un paziente; lavorare a stretto contatto o condividere la stessa classe con un paziente; viaggiare con un paziente, con qualsiasi mezzo di trasporto; vivere nella stessa casa di un paziente".

Le autorità sanitarie della Regione sono in contatto stretto e continuo con le Prefetture, i sindaci, il console generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze Wang Wengang, per monitorare costantemente la situazione e mettere in atto tutte le iniziative che via via si renderanno necessarie.  

Si è riunita una riunione del Comitato operativo della Protezione civile nazionale con i rappresentanti delle Regioni, alla quale partecipano il coordinatore della task force regionale e il direttore del Dipartimento salute della Regione Toscana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento