Coronavirus, 5 nuovi casi a Firenze: è la provincia toscana più colpita. Un anziano è "in condizioni critiche"

L'uomo, 77 anni, ricoverato al Santa Maria Annunziata. La Regione: "Pronti ad assumere medici e infermieri"

Dei 34 nuovi casi di Coronavirus rilevati in Toscana tra ieri sera e oggi, sabato 7 marzo, ce ne sono 5 a Firenze e provincia. Tra questi c'è un uomo di 77 anni, di Bagno a Ripoli (Firenze), ricoverato all'ospedale Santa Maria Annunziata, le cui condizioni sono definite "critiche" dai medici.

Gli altri 4 casi fiorentini: un uomo di 37 anni, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio con sorveglianza attiva del medico di medicina generale e del dipartimento di prevenzione; una donna di 36 anni, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio con sorveglianza attiva del medico di medicina generale e del dipartimento di prevenzione; una donna di 32 anni ricoverata a Careggi; un uomo di 47 anni di Firenze, ricoverato in buone condizioni all'ospedale Santa Maria Annunziata.

Complessivamente, nella provincia di Firenze ci sono in totale 27 persone risultate positive al coronavirus. E' la provincia più colpita in Toscana, quella fiorentina. Seguita da Siena con 19 casi, Massa Carrara con 16, 15 Lucca, 11 Pisa, 8 Arezzo, 6 Livorno e Pistoia, 3 Prato, 2 Grosseto.

Intanto la Regione Toscana ha annunciato che, per far fronte all’epidemia, assumerà decine di medici e infermieri da distribuire negli ospedali regionali. Saranno chiamati in servizio medici e infermieri, operatori socio-sanitari, infettivologi, addetti al pronto soccorso e altri specialisti.

Le assunzioni saranno rapide, assicurano in Regione. “Per infermieri e sanitari si attingerà a graduatorie già in essere. Sarà Estar ad occuparsene – spiega il presidente della Toscana Enrico Rossi – E per ambedue le categorie, a differenza che altrove, la assunzioni potranno essere non a termine ma a tempo indeterminato”. 

In Toscana c’è stato infatti di recente un concorso per infermieri e oss e si attingerà per le assunzioni alla graduatoria di 3800 persone. I primi lavoratori entreranno in servizio entro sette giorni dall’avvio delle procedure. Anche per i medici, i tempi di reclutamento saranno veloci. Il nuovo personale sarà essenziale anche per il potenziamento delle strutture per le cure più intensive, qualora ci sia un aumento dei casi più gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Rifiuta di indossare la mascherina: caos in Piazza della Repubblica 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento