Coronavirus, i carabinieri portano i tablet a casa degli studenti che non ce l'hanno

Per consentire lo svolgimento delle lezioni on line

Nell'ambito dell'emergenza coronavirus nella giornata di ieri i carabinieri della Stazione di Firenze Galluzzo, su richiesta ed in collaborazione con la direzione scolastica dell’Istituto Comprensivo del Galluzzo (Scuole Elementari Chiesa, Acciaiuoli, Sauro; Scuole Medie Papini, San Brunone, Acciaiuoli, Chiesa), hanno effettuando la consegna, direttamente a domicilio, di 20 notebook a favore di altrettanti studenti dell’Istituto, al fine di evitare assembramenti, nel rispetto delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid-19. Lo rende noto la stessa Arma.

In tal modo si è concretizzata la possibilità per gli studenti, che non erano dotati di tablet, di seguire le lezioni sulla piattaforma on line. Le consegne si sono concluse nella tarda serata di ieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 19 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  •  Oroscopo Paolo Fox oggi 18 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Incidente in piazza della Libertà: scontro tra auto, cinque feriti | FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento