Cronaca

Vaccini, si ripete il caos del click day: portale preso d'assalto, servizio sospeso e poi ripreso

Opposizioni all'attacco, la Lega: “Ancora un flop”. Alla fine alle 17 quasi 40mila prenotati

Altro 'click day' e altro 'assalto' al portale per le prenotazioni del vaccino anti coronavirus ieri mattina in Toscana. Il portale della Regione apriva ieri mattina anche ai pazienti fra i 65 e i 69 anni ed è stato subito preso letteralmente d'assalto, con numerose segnalazioni sui social e sulla pagina Facebook del presidente Eugenio Giani dei rallentamenti in corso già a partire da pochi minuti dopo l'apertura.

'Questo click day è una cosa inconcepibile', scrive un utente. E altri: 'Non c'è posto in nessuna provincia', 'ho guardato tutte le province e non c'è niente di disponibile', 'ho provato 15 volte' (vedi immagini in fondo all'articolo).

In 'palio' c'erano le 9.600 dosi dell'ultima fornitura del vaccino monodose Johnson & Johnson. Così Giani in un primo momento ha comunicato la sospensione del sito: "Oltre 10 mila prenotati, il portale a breve verrà sospeso temporaneamente per permettere la propagazione di tutte le dosi disponibili". Poi su Telegram, dopo qualche minuto, la riapertura del sito con nuove dosi messe a disposizione.

"Ancora un click day, ancora un flop per la Regione, ancora disagi per i toscani che vorrebbero vaccinarsi, costretti ad assurde gare a chi ha il dito più veloce”, attacca il portavoce dell'opposizione in consiglio regionale, Marco Landi (Lega).
"La campagna vaccinale è stata trasformata in una lotteria, in un concorso a premi dove il più fortunato vince l'appuntamento per sottoporsi al vaccino, è una procedura vergognosa", aggiunge il senatore di Fratelli d'Italia Patrizio La Pietra.

Nel corso della giornata poi le prenotazioni ai vaccini proseguono e poco dopo le 17 la Regione emette un comunicato in cui rivendica i risultati.

“Il nuovo filone vaccinale anti Covid, attivato oggi per la prima volta dalla Regione Toscana per i 65-69enni, ha già registrato le prime quasi 40mila prenotazioni. Alle ore 18 di oggi 5 maggio i 65-69enni che hanno prenotato sono in tutto 39.932, di questi 30.332 saranno vaccinati con Pfizer e 9.600 con Johnson & Johnson a partire da venerdì 7 maggio. Rimangono ancora disponibili 62.068 dosi Pfizer, che possono essere prenotate sul portale regionale fino a esaurimento posti. Questa mattina, per l’avvio della campagna di vaccinazione dei 65-69enni, sono state messe a disposizione 102mila dosi complessive tra J&J (9.600) e Pfizer (92.400)”, si legge nella nota, che in conclusione aggiunge come “il nuovo filone vaccinale, dedicato alle persone tra i 60 e i 69 anni, sarà a pieno regime dalla prossima settimana, quando potranno prenotare anche i 60-64enni”.

"Dopo alcune difficoltà dovute all’elevato numero di richieste nello stesso istante, ad ora sono 65mila le persone tra i 65 e 69 anni prenotate per il vaccino con ancora 35mila appuntamenti disponibili. Il portale è aperto", ha infine scritto su Facebook questa mattina Giani poco prima di mezzogiorno. (Qui il portale dove prenotare la vaccinazione)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, si ripete il caos del click day: portale preso d'assalto, servizio sospeso e poi ripreso

FirenzeToday è in caricamento