Coronavirus: verso il rinvio del Calcio Storico

Il presidente Michele Pierguidi: "Sarà molto difficile giocare a giugno"

E' molto probabile che il torneo 2020 del Calcio Storico, causa coronavirus, non si giocherà. A dirlo, questa mattina ai microfoni di Lady Radio, il presidente del Calcio storico e del Quartiere 2 Michele Pierguidi.

"Stiamo valutando il rinvio, penso che sarà molto difficile giocarlo a giugno (come ogni anno, con le due semifinali e la finale prevista poi normalmente il 24 giugno, San Giovanni, ndr). Ma non è semplice neppure trovare un periodo alternativo", le parole di Pierguidi alla radio fiorentina.

Quando si potrebbe giocare dunque? "Non saprei. I calcianti non sono professionisti, si devono allenare e devono avere un periodo in cui non vanno a lavorare, per cui dovremo parlarne", la rispota del presidente.

Annullata invece, come reso noto nei giorni scorsi dal sindaco Dario Nardella, la cerimonia dello scoppio del carro nel giorno di Pasqua, 12 aprile quest'anno, cerimonia prima della quale solitamente avviene proprio il sorteggio delle due semifinali del Calcio Storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • In Toscana torna il weekend in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento