Coronavirus: boom di test sierologici in Santo Spirito tra i giovani

Oltre 320 test effetuati ieri sera durante la movida nell'ambito dell'iniziativa "Movida si...cura". Stasera si replica ai Ciompi

Prosegue e raccoglie sempre più consensi tra i ragazzi lo 'screening di massa' notturno nei luoghi della movida cittadina.

Ieri sono stati ben 323 i giovani che hanno deciso di sottoporsi al test sierologico effettuato gratuitamente in piazza Santo Spirito, con una netta prevalenza della fascia di età compresa tra i 17 e i 35 anni.

I test sierologici voluti dalla Regione Toscana nel'ambito della campagna di sensibilizzazione "Movida si...cura" sono andati avanti in piazza dalle ore 22 alle 2 di notte. Nessuno è risultato positivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa prosegue anche stasera dalle ore 22 alle 2, in piazza dei Ciompi. La campagna regionale è resa possibile anche grazie alle associazioni di volontariato fiorentine ANPAS, misericordie e CRI, che si dedicano gratuitamente a svolgere i test nelle piazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento