menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la denuncia dei sindacati Ataf: “Troppe persone a bordo”

I sindacati chiedono all'azienda di aumentare la frequenza delle corse e di mettere una persona che si occupi di gestire gli accessi

Troppe persone a bordo degli autobus, e così il rischio del contagio del coronavirus aumenta. E' la denuncia che arriva dai sindacalisti dei lavoratori dell'Ataf.

"Da giorni vediamo troppe persone prendere l'autobus, in molti casi più del numero consentito, che è di dodici persone al massimo in un autobus di 12 metri”, spiega Gianluca Mannucci, coordinatore Rsu Ataf.

“Pertanto chiediamo di aumentare la frequenza del servizio. Presto si avvierà la cosiddetta 'fase due' e non vogliamo arrivarci impreparati o in difficoltà. Crediamo inoltre – aggiunge Mannucci - che l'istituzione di una figura professionale che si occupi di gestire gli accessi a bordo, sia indispensabile”.

Il problema risulterebbe frequente soprattutto su alcune linee (2, 6, 14, 17, 20, 23, 30 e 35 nel tratto da Leopolda fino al Bivio) e gli autisti segnalano la presenza di persone a bordo senza la mascherina.

Oltre a più corse al 'controllore degli accessi' la Rsu chiede anche di poter utilizzare il cartello 'completo' in caso di numero massimo di passeggeri e la possibilità di fermare il mezzo in caso di presenza a bordo di una persona senza mascherina o di eccessivo numero di passeggeri. Richieste simili arrivano anche dalla Faisa Cisal Firenze.

Mascherine, Nardella: "No ai furbetti, Regioni controlli"

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti: ecco quando riaprono

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Casi coronavirus: 520 nuovi casi positivi e 21 decessi

  • Sport

    Nuovo stadio: vertice a tre in Palazzo Vecchio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento