menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: Regione garantirà l'assistenza sanitaria gratuita agli studenti americani

Incontro tra la console americana e il presidente Rossi. Verrà attivato anche un numero verde

Grande cordialità e un lungo, amichevole, colloquio ha caratterizzato l’incontro tra la console americana a Firenze, Ragini Gupta, e il presidente della Regione Toscana.

La console ha detto di essere impegnata per consentire il ritorno a Firenze delle centinaia di studenti statunitensi che in Toscana soggiornano e studiano.

Il presidente ha detto che la Regione è interessata a far sì che questo impegno abbia successo e per questo garantirà agli studenti Usa l’assistenza sanitaria gratuita.

Sarà inoltre istituito in tempi brevi un numero verde loro dedicato, un servizio di consulenza e assistenza che verrà fornito in inglese.

La console ha affermato che la Toscana è la regione italiana più amata dagli statunitensi e che vogliono poter tornare presto in Italia.

Un’affermazione che è piaciuta molto al presidente, il quale ha richiamato la presenza delle circa cinquanta università Usa e i fitti rapporti economici tra le tante multunazionali Usa presenti in Toscana e la Regione, anche attraverso il suo ufficio per l’attrazione degli investimenti.

E si è augurato che possano riprendere dopo lo stop dovuto alla pandemia, anche perché gli Usa rappresentano il secondo paese per volume di export toscano.

La console si è complimentata con il presidente per la gestione della crisi determinata dal Coronavirus e ha riconfermato che le priorità del suo mandato sono rappresentate dallo sforzo per far tornare gli studenti americani in Toscana, dalla promozione degli investimenti bilaterali così da favorire la ripresa economica e dalle azioni per favorire la sicurezza dei circa 40.000 cittadini statunitensi che normalmente vivono in Toscana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento