Coronavirus: in quarantena anche l'assessore alla cultura Tommaso Sacchi

E' stato in una 'zona rossa' prima dell'introduzione dell'ultimo decreto

Foto da Facebook

Dopo il sindaco Dario Nardella, un altro pezzo della giunta del Comune di Firenze finisce in quarantena volontaria per l'emergenza Coronavirus. Si tratta dell'assessore alla cultura Tommaso Sacchi. E' lui stesso a scriverlo su Facebook, dopo che nei giorni scorsi era stato in una 'zona rossa' della Lombardia, prima dell'ultimo decreto con le nuove strette (il sindaco invece lo è per avere incontrato una settimana fa il segretario Pd Zingaretti, poi risultato positivo).

"Non ho sintomi, sto bene, sono a casa in autoisolamento. La mia camera diventa il mio ufficio, le giunte e l'unità di crisi si fanno in via telematica. Sindaco, assessori, rappresentanti delle istituzioni cittadine e operatori li sento via Teams, Skype, WhatsApp, di continuo", scrive Sacchi.

"Sono orgoglioso di chi sta reagendo a questa brutta pagina della nostra storia con la possibilità di raccontare e di raccontarsi attraverso la rete, garantendo il servizio culturale a chi resta a casa. E' un atto di intelligenza, resilienza e generosità", aggiunge l'assessore.

Sacchi ricorda come, in questi giorni in cui la cittadinanza deve restare a casa "le Gallerie degli Uffizi danno vita ad Uffizi Decamerone per raccontare le opere in collezione attraverso i social" e che "Ilteatrononsiferma ovvero un gruppo di bravissimi attori e registi toscani portano il teatro nelle nostre case attraverso i social, The Florentine lancia un contest per scrivere novelle da casa che verrano selezionate e pubblicate sul prossimo magazine. Teatro della Pergola e Museo Novecento Firenze produrranno i loro contenuti a partire dalle prossime ore".

"Mi piacerebbe mettere tutto insieme, in una pagina web dedicata alla cultura che resiste e vi prego di segnalarmi altre iniziative che dovessero essere già attive o che dovessero nascere nelle prossime giornate. Sono orgoglioso di voi! Ci lasceremo alle spalle questo momento di dramma e difficoltà e ci risolleveremo insieme più forti di prima. I teatri, i musei e i cinema sono chiusi ma il mondo della cultura è più aperto che mai!", conclude Sacchi, aggiungendo l'hashtag #stateacasa. (Foto da Facebook).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • In Toscana torna il weekend in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento