Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus e pandemia: tra i giovani forte aumento di disturbi di ansia, depressione e tendenze al suicidio

Triplicati anche gli episodi di violenza domestica, che vedono come vittime donne e bambini

In Toscana preoccupa il boom di disturbi di ansia, depressione e tendenze al suicidio dei giovani a causa della pandemia. A descrivere un quadro ricco di molte ombre è stata ieri la presidente dell'ordine degli psicologi, Maria Antonietta Gulino, nel corso di un'audizione in commissione Sanità del Consiglio regionale.

In base ad alcuni studi emerge che il 71% di bambini e ragazzi manifesta disturbi somatici, di ansia, del sonno, fenomeni di regressione, instabilità emotiva e tendenza alla depressione, il 22% disturbi alimentari, il 32% un aumento ponderale, il 45% manifesta il bisogno impellente di frequentare amici. Sono in aumento, inoltre, casi di suicidio e tentativi di suicidio.

"A questo proposito - spiega Gulino -, si sono dimostrati utili gli interventi nelle scuole, ma non tutte le scuole in Toscana, solo 220, hanno attivato il bando finanziato dal ministero".

Ulteriore nota dolente riguarda gli episodi di violenza domestica, triplicati durante l'emergenza coronavirus e che vedono come vittime donne e bambini.

Per questo, sottolinea la presidente, è necessario organizzare il lavoro nel post pandemia, per riuscire a promuovere il benessere psicofisico di tutti i cittadini "e la loro presa in carico, per quanto riguarda la salute mentale, diminuendo le liste di attesa".

La salute, soprattutto quella dei più giovani, passa anche attraverso il benessere psicologico e intervenire con un supporto di assistenza primaria e su base territoriale, conclude Gulino, "evita in prospettiva che si generino problemi sanitari" (fonte Agenzia Dire).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e pandemia: tra i giovani forte aumento di disturbi di ansia, depressione e tendenze al suicidio

FirenzeToday è in caricamento