Coronavirus, città deserta e le anatre la fanno ancora da padrone / FOTO

Dopo il 'tentato ingresso' in una parafarmacia una famigliola nuovamente beccata in strada

Foto Facebook dal profilo di Donella Verdi

Con le città più o meno deserte per l'emergenza coronavirus gli animali tornano a vivere spazi solitamente occupati dagli umani. Lo si legge nelle cronache di un po' tutta Italia. Succede anche a Firenze.

Nei giorni scorsi una famigliola di anatre, mamma e nidiata di anattroccoli, è stata fotografata all'ingresso di una parafarmacia di Novoli, dopo una 'passeggiata' dal vicino laghetto del parco di San Donato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è con ogni probabilità la stessa famigliola (nella foto che vedete sopra) che è stata vista nuovamente aggirarsi per le vie del quartiere. "E' stata scattata - si legge su Facebook -, in via di Novoli". (Foto Facebook dal profilo di Donella Verdi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

  • Coronavirus: sfondata quota 1.000 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento