Cronaca

Coprifuoco a mezzanotte dalla prossima settimana: il governo ci pensa

Dati in calo, il sottosegretario all'Interno apre, ma Draghi frena: "Riaperture graduali". Giani: "Proroghiamo l'orario alle 23"

"I dati dei contagi sono in discesa. Serve ancora prudenza ma penso ci siano le condizioni per slittare il coprifuoco a mezzanotte a partire da metà maggio, per venire incontro alle attività serali all'aperto. E in base ai dati valutare ulteriori riaperture". Le parole pronunciate ieri a RaiNews24 dal sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia (Movimento 5 Stelle) sono più di una suggestione.

La curva dei contagi sembra far tirare un sospiro di sollievo all'Italia e così si pensa ad allentare le misure. A confermare la volontà dell'esecutivo in questo senso è stato lo stesso premier Mario Draghi, che però ha voluto frenare, gettando un po' di acqua sul fuoco chiedendo "prudenza". Bisogna usare la testa, ha sottolineato.

"Io - ha assicurato in conferenza stampa ieri in Portogallo - voglio riaprire, come la maggior parte degli italiani, voglio che le persone tornino fuori a lavorare, a divertirsi, a stare insieme, ma bisogna farlo in sicurezza, calcolando bene il rischio che si corre". "Se l'andamento dovesse proseguire, - ha aggiunto - la cabina di regia procederà a ulteriori riaperture, ma graduali, anche per capire quali effetti potranno avere sui contagi". 

Fra le ipotesi già per la prossima settimana (dal 17 maggio), quindi, c'è anche quella che nell'ottica della "gradualità", il coprifuoco possa inizialmente slittare di un'ora, fino alle 23. Per poi procedere in un secondo momento ad un'ulteriore allungamento degli orari. Soluzioni, quelle sul ritardo dell'orario del coprifuoco, chiaramente gradite ai gestori dei locali.

Anche dalla Toscana il governatore Eugenio Giani si è detto favorevole all'allentamento delle misure restrittive, sottolineando come il calo dei contagi possa permettere di prorogare l'orario del coprifuoco almeno fino alle 23.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco a mezzanotte dalla prossima settimana: il governo ci pensa

FirenzeToday è in caricamento