Unicoop, un freno alle aperture domenicali

Aperti il 40% dei supermercati e solo la mattina

L’ultima tendenza nella grande distribuzione è avere negozi aperti 24 ore su 24. Unicoop Firenze va in controtendenza. L’ultima riunione dei soci ha stabilito che i supermercati rimarranno chiusi nelle 10 festività “comandate” religiose e civili e che l’apertura domenicale sarà limitata al  40% dei punti vendita e solo la mattina.

La nuova politica partirà da questa domenica 11 giugno. Su 104 punti vendita solo 40 (48 nel periodo estivo) staranno aperti ogni domenica (oggi sono 65). 
Finora erano 7 le festività in cui i negozi Unicoop restavano chiusi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa ha ricevuto il plauso dalla Cgil Toscana. “Quella di Unicoop Firenze - ha commentato Cinzia Bernardini, segretaria generale Filcams Cgil Toscana - è una scelta in controtendenza. Scelta per certi versi storica, che va incontro a parte delle nostre richieste e convinzioni. Chiediamo agli altri grandi marchi della grande distribuzione privata e cooperativa di seguire questo modello”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento