La scoperta / Varlungo / Via Enrico de Nicola

Dai controlli per il Tour, spuntano 90 chili di hashish

Fermato un 46enne. Il valore si aggira sul milione di euro

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Da un controllo casuale, sbuca – per usare un termine ciclistico - un 'gregario' della droga. L'intensificazione dei controlli messi in atto dalla polizia di stato in vista della bella stagione e di eventi come l'imminente partenza del Tour de France da Firenze, hanno portato a un sequestro da capogiro: ben 90 chilogrammi di sostanze stupefacenti. 

Intorno alle 14,30 del 27 giugno – proprio mentre in piazzale Michelangelo si stavano svolgendo da parte degli organizzatori gli ultimi preparativi per presentare le squadre – la squadra mobile della questura stava facendo dei controlli in via Enrico De Nicola. 

Gli agenti, fermi al posto di blocco, hanno visto avvicinarsi un'auto che non li convinceva e deciso di fermarla. 

Nel controllo di ordinanza dopo patente e libretto, i poliziotti si sono insospettiti ed è partito il controllo del mezzo. E dal bagagliaio è sbucato a sorpresa un carico di droga. 

In tre scatoloni, senza niente che li occultasse, erano presenti ben 900 panetti di hashish – destinati presumibilmente allo spaccio su Firenze – per un valore di poco meno di un milione di euro. 

Per il 46enne marocchino – che plausibilmente ha agito da corriere - è scattato il controllo nella propria abitazione. E lì, stavolta occultati all'interno dell'imbottitura di una valigia, gli investigatori hanno trovato soldi: più di 7500 euro infrattati per non essere trovati.

Oltre a sequestrare il quantitativo di denaro, gli agenti hanno portato il 46enne - già noto per precedenti reati alle forze dell'ordine - a Sollicciano dove resterà in attesa del processo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai controlli per il Tour, spuntano 90 chili di hashish
FirenzeToday è in caricamento