rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Piazza della Signoria

Contraffazione, montagna di falsi in piazza Signoria: "Più multe a chi compra" / FOTO

Nei primi sei mesi del 2017 sequestrati 78mila articoli (+40%). Nardella: “Espulsione per gli immigrati regolari che vendono falsi”

Una montagna di oggetti contraffatti al centro di piazza Signoria, di fronte a Palazzo Vecchio: borse, occhiali da sole, scarpe, prodotti informatici, poster, articoli di pelletteria.

“Cos'è, arte contemporanea?”, chiedono alcuni turisti incuriositi. No, sono alcune migliaia di prodotti falsi sequestrati negli ultimi due mesi dalla polizia municipale, messi 'in posa' come monito anti contraffazione e che saranno distruttti a breve.

“Il fenomeno esiste perché c'è chi compra. Ma comprare oggetti contraffatti è reato, incentiveremo le sanzioni contro chi li compra, su questo tolleranza zero”, dice il sindaco Dario Nardella, presente all'iniziativa simbolica con l'assessore alla sicurezza Federico Gianassi, il questore Alberto Intini, il nuovo comandante della polizia municipale Alessandro Casale, il comandante provinciale dei carabinieri Giusseppe De Liso e il colonnello della Guardia di Finanza Francesco Lamberti.

Gli articoli sequestrati nei primi 6 mesi del 2017 sono aumentati di oltre il 40%. Se nel periodo gennaio-giugno del 2016 erano stati effettuati 1.450 interventi di sequestro, con 55mila698 articoli sequestrati, nello stesso periodo di quest'anno siamo arrivati a 1.896 interventi per oltre 78mila pezzi.

“Non colpiamo solo i disgraziati che stanno in mezzo alla strada a vendere, ma anche gli anelli superiori della catena di cirminalità che ci sta dietro, sequestrando interi negozi che fanno da hub”, rivendica il sindaco, che poco dopo invoca però anche pene molto maggiori per i venditori.

“Ci vuole più severità, altrimenti non abbiamo strumenti di contrasto - chiede Nardella -. Al momento sono previste sanzioni amministrative (multe, ndr), ma nei casi di recidiva servono misure penali (carcere)”, le parole del sindaco, che arriva a chiedere di introdurre l'espulsione per gli immigrati, anche regolari, sorpresi più volte a vendere prodotti falsi: “Sì, in questi casi - dice il sindaco -, si dovrebbero prevedere misure di espulsione".

FOTO - Contraffazione, montagna di prodotti falsi in piazza Signoria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contraffazione, montagna di falsi in piazza Signoria: "Più multe a chi compra" / FOTO

FirenzeToday è in caricamento