Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Campi Bisenzio

Gkn, i lavoratori aprono un conto corrente per le donazioni: "E' cassa per resistenza e lotta"

Il Collettivo di Fabbrica: "Il presidio è forte e organizzato, c'è supporto dell'intero territorio". E Nardella scrive a Von der Leyen

I lavoratori della Gkn hanno aperto un conto corrente dove è possibile effettuare donazioni, che serviranno ad organizzare la lunga battaglie e le iniziative da intraprendere dopo il licenziamento collettivo deciso dalla proprietà ormai oltre un mese fa. E' lo stesso Collettivo di Fabbrica a comunicarlo oggi con un post sulla propria pagina Facebook.

"Abbiamo aperto un conto della Cassa di Resistenza dei lavoratori Gkn, con un Iban per eventuali versamenti-donazioni. L'abbiamo fatto in collaborazione con la Mag, cooperativa mutualistica finanziaria e autogestita, de La Comunità delle Piagge, presso Banca Etica di Firenze. Perché, indipendentemente dall'opinione che ognuno di noi ha degli strumenti con cui lottare contro il grande capitale, ci è sembrato giusto versare questi soldi su un conto che siamo sicuri non ha nessun tipo di legame con il fondo finanziario che ci ha chiusi, né con altri strumenti della grande finanza", si legge nel post. Dunque la scelta di Banca Etica.

"Abbiamo atteso a fare questo passo. Il pericolo era che nella concitazione dei primi giorni troppi intendessero la donazione alla cassa di resistenza come un atto di beneficenza. O peggio come un segno di difficoltà dell'assemblea permanente. Il presidio invece - scrivono i lavoratori -, era ed è forte e organizzato, basandosi sul supporto dell'intero territorio, delle organizzazioni sindacali e dei solidali organizzati attorno alla pagina Insorgiamo con i lavoratori Gkn".

L'obiettivo non è "raccogliere fondi tanto per raccoglierli. La cassa di resistenza è strettamente legata alle finalità della lotta e queste finalità si sono precisate meglio con lo sviluppo della lotta. Con il crescere della cassa, valuteremo se ci saranno le condizioni e la chiarezza per procedere con forme di mutualismo operaio che ci permettano di avere ulteriore capacità di resistere nel tempo. Questa però è una discussione tutta da sviluppare".

"Ribadiamo infine che la principale solidarietà la si esercita unendosi alla lotta, estendendola, insorgendo. Vi ringraziamo quindi per le donazioni che sappiamo arriveranno in abbondanza, ma continuiamo a raccomandarci: tenete le risorse anche per voi, per scioperare nel vostro luogo di lavoro, per volantinaggi dove vi trovate, per preparare i pullman per iniziative nazionali, per insorgere dove vi trovate", si conclude il post. Queste le coordinate pubblicate su Facebook per eventuali bonifici: Cassa di resistenza lavoratori GKN Firenze, Iban IT 24 C 05018 02800 000017089491, causale: donazione cassa di resistenza Gkn.

Gkn, Nardella scrive a Von der Leyen

Oggi inoltre il sindaco Dario Nardella ha annunciato di avere scritto alla presidente della Commissione Europea, la tedesca Ursula von der Leyen, chiedendo che “l’Unione europea si prenda le proprie responsabilità” e auspicando “un autorevole impegno diretto della Presidente sulla situazione dello stabilimento di Firenze”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gkn, i lavoratori aprono un conto corrente per le donazioni: "E' cassa per resistenza e lotta"

FirenzeToday è in caricamento