rotate-mobile
Cronaca

Condannato leader di Casapound per diffamazione

La querela era stata presentata dal presidente del Quartiere 2

Ieri il leader fiorentino di Casapound, Saverio Di Giulio, è stato condannato per diffamazione nei confronti di Michele Pierguidi. Pena: 800 euro di multa, più risarcimento danni e spese legali a suo carico.

In un'intervista, poi condivisa anche sui social network, Di Giulio accusò Pierguidi di aver fomentato l'avversità della gente del quartiere contro 'Il Bargello' e di essere il 'mandante morale' di un raid degli antagonisti contro la sede della libreria.

La querela, presentata dal presidente del Quartiere 2 tramite il suo legale, Gianluca Gambogi, risale al gennaio del 2016. Si riferisce alle polemiche che seguirono i fatti accaduti a Coverciano, quando una ventina di antagonisti, incappucciati, armati di aste, assaltarono la libreria in cui si radunavano simpatizzanti del partito di destra. La libreria si spostò poi in Via Leonardo da Vinci dove subì un attentato dinamitardo il primo gennaio 2017. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato leader di Casapound per diffamazione

FirenzeToday è in caricamento