menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua, condannata società di lettura dei contatori: “Applicava contratto peggiorativo”

La Cgil: “Dovrà risarcire lavoratori e applicare contratti più rappresentativa, sentenza storica”

“Il tribunale di Firenze ha condannato la Barbagli Srl (società letturista dei contatori dell'acqua, ndr) ad applicare i contratti collettivi comparativamente più rappresentativi e a pagare le differenze retributive ai lavoratori (tre, ndr) che avevano fatto causa”. A renderlo noto, con un comunicato stampa diffuso questa mattina, è la Cgil di Firenze.

“La Filcams Cgil Firenze ha condotto, nei confronti della nota azienda fiorentina (la Barbagli, che svolge attività di lettura dei contatori dell’acqua e del gas), una dura battaglia politico sindacale che è scaturita in una causa legale patrocinata dal sindacato stesso”, prosegue la nota sindacale.

Il tutto nasce dalla decisione della Barbagli “di cambiare ai propri lavoratori il contratto di lavoro collettivo nazionale del commercio con un contratto minore che la Filcams Cgil definisce come 'pirata' e che riconosce meno salario e diritti, con perdita di molti soldi ai danni di chi lavoro”, attacca il sindacato con Massimiliano Bianchi, segretario di Filcams Cgil Firenze.

“Si tratta di una causa non soltanto di principio ma che restituisce soldi e diritti ai lavoratori contro le applicazioni di contratti minori nazionali, le cui finalità consistono solo e soltanto nel ridurre diritti e salario ai lavoratori”, si legge ancora.

Per il sindacato è “una sentenza storica che segna che negli appalti pubblici le aziende committenti (cioè le partecipate pubbliche, ndr) non possono non controllare cosa fanno le aziende in appalto”.

La sentenza, di primo grado, è arrivata nei giorni scorsi, anche se il sindacato ne ha dato notizia oggi. Non è escluso che Barbargli Srl faccia ricorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento