rotate-mobile
Cronaca Lastra a Signa

Concussione: condannati due carabinieri

Cessato il rapporto di lavoro con l’Arma. Avrebbero obbligato una dentista a pagare 6mila euro minacciandola di ricevere multe

Un luogotenente e un appuntato scelto dei carabinieri del Nas, arrestati nell’aprile 2020 per concussione in concorso nei confronti della titolare di uno studio odontoiatrico di Lastra a Signa, sono stati condannati a 2 anni e 2 mesi e a 2 anni e 8 mesi di reclusione, con processo in rito abbreviato.

'Mazzetta' da 15.000 euro, arrestati due carabinieri del Nas

Il giudice del tribunale di Frienze ha riqualificato il reato in quello di tentata concussione. I due militari sono stati anche condannati alla cessazione del rapporto di lavoro con l’Arma dei carabinieri. Condannato a 2 anni e 8 mesi anche un presunto complice.

Le accuse

Secondo l’accusa, ricostruisce il Corriere Fiorentino, i tre avrebbero costretto la professionista a consegnare loro 6mila euro, facendole promettere che ne avrebbe pagati altri 10mila, minacciando che se non avesse pagato avrebbe ricevuto multe per presunte violazioni riscontrate all’interno del suo studio.

Tra le minacce, anche quella di far pubblicare sui giornali la notizia delle presunte irregolarità riscontrate. Le indagini sono partite proprio a seguito della denuncia della professionista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concussione: condannati due carabinieri

FirenzeToday è in caricamento