rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Concorsi truccati: a Genova l'interrogatorio della garante dell'infanzia della Toscana

Camilla Bianchi è indagata nell'ambito della presunta 'concorsopoli' ligure

Nella giornata odierna, lunedì 9 maggio, al palazzo di giustizia di Genova verranno sentiti dal gip tutti i docenti indagati dal pm Francesco Cardona Albini e dal procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati nell'ambito dell'inchiesta sui presunti concorsi truccati, per i quali è stata chiesta la misura dell'interdizione a professore universitario dagli otto ai dodici mesi. Tra loro c'è anche Garante per l'Infanzia della Regione Toscana Camilla Bianchi, indagata in un filone dell'inchiesta che vede sotto accusa anche suo padre e una professoressa genovese.

Indagata la garante dell'infanzia della Regione Toscana

I docenti che verranno poi sentiti sono Daniele Granara, Riccardo Ferrante, Patrizia Vipiana, Vincenzo Sciarabba, Patrizia Magarò. Al giudice per le indagini preliminari Claudio Siclari - spiega l'edizione osierna de La Repubblica Genova - negli scorsi mesi è anche giunta la richiesta da parte della procura degli arresti domiciliari per la prorettrice (dimissionaria) Lara Trucco e per il professore emerito Pasquale Costanzo. Anche in questo caso la decisione del gip arriverà dopo gli interrogatori odierni.

Gli indagati sono difesi fra gli altri dagli avvocati Maurizio Mascia, Gennaro Velle, Mario David Mascia, Nicola Scodnik, Carlo Melzi D'Eril. Le accuse a vario titolo sono di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, turbata libertà degli incanti, traffico di influenze illecite e rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio i relazione allo svolgimento di selezioni pubbliche. Gli indagati al momento sono venti: docenti e professori sparsi per gli Atenei di tutta Italia e dipendenti amministrativi dell'Università di Genova che avrebbero violato gli archivi informatici contenenti i nominativi delle selezioni per riferire informazioni ai docenti facenti parte delle commissioni.


Aggiornamento ore 20

 La garante per l'infanzia della Regione Toscana, Camilla Bianchi, si è avvalsa della facoltà di non rispondere al gip del tribunale di Genova e ha depositato una memoria difensiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi truccati: a Genova l'interrogatorio della garante dell'infanzia della Toscana

FirenzeToday è in caricamento