Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Concorsi truccati a Careggi: la procura chiede l'interdizione per il rettore Dei e il dg Damone

I pm vogliono la sospensione dagli incarichi pubblici anche per altri 6 indagati 'eccellenti'

La procura di Firenze, nell'ambito dell'indagine dei pm Luca Tescaroli e Antonino Nastasi sui presunti concorsi truccati alla facoltà di Medicina, ha chiesto al gip del tribunale di Firenze di applicare misure interdittive nei confronti di otto dei trenta indagati, sospendendoli dai rispettivi ruoli e incarichi.

Nel mirino ci sono il rettore dell'università di Firenze Luigi Dei, il dg di Careggi Rocco Damone, quattro professori fiorentini (Marco Carini, Corrado Poggesi, Niccolò Marchionni e Sandra Furlanetto) e due prof 'forestieri': Benedetto Galosi dell'Università delle Marche di Ancona e Francesco Montorsi del San Raffaele di Milano.

"Concorsi truccati a Careggi": perquisizioni e 30 indagati

La procura ha chiesto per loro misure interdittive tra gli otto mesi e un anno. Dodici mesi la sospensione richiesta per Dei, undici per Damone. Toccherà al giudice, Angelo Antonio Pezzuti, decidere, dopo aver ascoltato ognuno degli otto indagati. Gli interrogatori cominciano il 17 marzo ed il primo a presentarsi sarà proprio Dei.

A motivare le misure, spiega La Nazione Firenze, una serie di presunti episodi di corruzione, o induzione alla corruzione, che oltre ad alterare, secondo le accuse, il 'normale' corso dei concorsi per le cattedre, non solo di Careggi, avrebbero fatto trasparire logiche di potere e di spartizione che poco avrebbero a che vedere con il progresso scientifico e la ricerca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi truccati a Careggi: la procura chiede l'interdizione per il rettore Dei e il dg Damone

FirenzeToday è in caricamento