menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande distribuzione, sciopero dei lavoratori: "Vogliamo il contratto" / FOTO - VIDEO

L'appello ai consumatori: "Da 4 anni senza rinnovo, oggi non fate spesa". Sciopero anche il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio

Sciopero oggi per l'intero turno di lavoro dei dipendenti del commercio della grande distribuzione della Toscana, un settore che impiega circa 27mila lavoratori a livello regionale e oltre 5mila a Firenze.

Riduzione di diritti e salari

"Da oltre 4 anni aspettiamo il rinnovo del contratto nazionale. Le uniche proposte che arrivano ci chiedono di ridurre diritti e salari, colpendo malattia e straordinari", spiega Cinzia Bernardini, Filcams Cgil, questa mattina al presidio di Largo Alinari, di fronte alla sede regionale dell'Associazione della Lega delle Cooperative.

Sciopero della spesa

L'agitazione è stata indetta da Cgil, Cisl e Uil, che lanciano un appello unitario ai consumatori: "Oggi non fate la spesa". Dopo il presidio a Largo Alinari i lavoratori si sono spostati in piazza della Repubblica, di fronte ai negozi di Zara e Rinascente.

Presidi in tutta la Toscana

Altri presidi di protesta in Toscana si sono svolti di fronte all'Ikea di Pisa, al Carrefour e all'Esselunga di Lucca, alla Pam di Prato, all'Unicoop Tirreno di Vignale Riotorto (Piombino).

Sciopero 25 e 26 dicembre e 1° gennaio

I sindacati hanno inoltre proclamato tre giorni di sciopero, per l'intero turno, per le giornate del 25 e 26 dicembre e per il 1° gennaio. "Perché deve essere festa per tutti. Anche chi lavora - spiega Bernardini -, ha il diritto di stare in queste giornate con la propria famiglia".

VIDEO - "Oggi non lavoriamo, vogliamo il contratto"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento