Bancarotta fraudolenta: agli arresti domiciliari un commercialista "furbetto"

Il commercialista sarebbe il "regista occulto" di acquisizioni, spoliazioni e fallimenti di alcune società, finalizzate a consentire ai gestori delle attività di "arricchirsi" a discapito dei creditori e dell’Erario

Nella mattinata di sabato 30 gennaio la guardia di finanza ha messo agli arresti domiciliari - decisione del Gip del tribunale di Firenze, David Monti - un commercialista fiorentino, accusato di bancarotta fraudolenta in concorso con gli amministratori di alcuni bar, tabaccherie di Firenze.

Il commercialista sarebbe il "regista occulto" di acquisizioni, spoliazioni e fallimenti di alcune società, finalizzate a consentire ai gestori delle attività di "arricchirsi" a discapito dei creditori e dell’Erario. 

Queste azioni fraudolente erano nascoste attraverso l’occultamento della contabilità, (da cui anche l’accusa di bancarotta documentale), in modo da evitare la ricostruzione della reale situazione patrimoniale delle aziende.

Per queste sue prestazioni "extra-professionali" il commercialista riceveva cospicue parcelle in nero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 18 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, nuova ordinanza: vietato consumare cibo e bevande sul posto e nel raggio di 50 metri 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Rinnovo della patente di guida: tutte le informazioni

Torna su
FirenzeToday è in caricamento