rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

La pittrice disabile che espone in tutto il mondo: ecco la nuova mostra

La fiorentina Clara Woods dal 6 luglio al Don Orione in "Divergenze". Insieme a lei un altro giovanissimo

Ha appena 13 anni e non può parlare a causa di un ictus che la colpì quando ancora era nel grembo materno. Però comprende tre lingue e soprattutto si batte per tutti quelli che, come lei, si ritrovano in una condizione di deficit.

La pittrice fiorentina Clara Woods torna a esporre i suoi lavori presso il centro per disabili adulti autosufficienti Don Orione di Firenze, con l’obiettivo di attirare l’attenzione sul progetto di integrazione e inclusione dell’Istituto e incentivare i visitatori a fare una donazione non solo sotto forma di contributo economico ma anche in termini di tempo ed energie da impiegare in attività di volontariato.

 “Non per nulla - spiega Betina Genovesi, mamma di Clara - ogni giorno Clara ci dimostra la sua voglia di vivere, indipendentemente dai suoi limiti, e di scoprire il mondo, anche se quest’ultimo spesso la guarda con indifferenza”.

L’appuntamento con il vernissage della mostra, durante il quale saranno presenti sia Clara che Daniele, è per sabato 6 luglio dalle 16.30 alle 19.30 presso l’Istituto Don Orione in via Capo di Mondo 34 a Firenze.

Nonostante la sua giovane età, Clara sta costruendo il suo futuro a colpi di pennello: nel corso dell’ultimo anno ha esposto in Giappone, a Miami, a Milano, a Roma e prossimamente sarà prima in provincia di Viareggio e poi nuovamente a Stia (AR), ospite di una mostra del pittore e critico d’arte toscano Marco Biscardi e del pluripremiato maestro giapponese Katsu Ishida.

Nel corso dell’esposizione fiorentina l’artista presenterà alcuni dei suoi ultimi dipinti, per i quali trae ispirazione proprio da un vissuto quotidiano tanto costellato di ostacoli quanto ricco di sorrisi, amicizia e fiducia nel futuro. 

In occasione della mostra “Divergenze” Clara condividerà la scena con Daniele Gulizia, un altro giovanissimo pittore toscano (ha appena 17 anni) allievo di Barbara Antonelli.

“La tenacia con cui Clara affronta l’arte e la vita - racconta ancora Betina - le permette di essere un esempio virtuoso per tutti coloro che la seguono, sui social e non solo. Per questo ci tiene molto a poter raccontare ai suoi 26.600 follower su Intagram, oltre che ai visitatori della mostra, un progetto di inclusione come quello dell’Istituto Orione, che si propone di aiutare alcuni adulti disabili a diventare consapevoli di se stessi come soggetti aventi diritto a uno spazio e a un ruolo personale attivo all’intero della società”.

La mostra “Divergenze” resterà poi aperta al pubblico tutti i giorni fino al 13 luglio, con il seguente orario: lunedì-sabato ore 16.30-19, domenica ore 10.-12. e 16.30-19. Ingresso gratuito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pittrice disabile che espone in tutto il mondo: ecco la nuova mostra

FirenzeToday è in caricamento